(12 impressioni)
Individuale
Bici e Famiglia

Austria, Germania, Svizzera

Ciclabile del lago di Costanza

Tra isole fiorite e tuffi nel mare svevo!

da 655 €

7 giorni / 6 notti, hotel 3/4*

da 629 €

Con Sconto Prenota Prima

per partenze successive al 24.09.2019 incluso

Prenota 4 mesi prima e riceverai uno sconto del 4% o l'assicurazione annullamento Globy Giallo inclusa: la più completa, non la solita polizza base!

chiudi X

Cod. DE005

  • Info

    Formula vacanza

    individuale

     

    Date di partenza

    ogni giorno dal 29.03 al 20.10.19

     

    Quota per persona in doppia

    655 € hotel 3/4* 

     

    Comprende

    • 6 pernottamenti con colazione
    • trasporto bagagli
    • materiale informativo in ITALIANO
    • ingresso all’isola di Mainau
    • treno Bregenz–Friedrichshafen (bici inclusa)
    • traghetto Friedrichshafen–Bregenz (bici inclusa)
    • treno Ermatingen–Güttingen (bici inclusa)
    • traghetto Staad–Meersburg (bici inclusa)
    • assistenza telefonica
    • assicurazione medico/bagaglio

     

    Non comprende

    • viaggio a/r dall'Italia
    • tasse di soggiorno 
    • contachilometri e caschetto
    • biglietti di ingresso alle attrazioni indicate nel programma
    • trasporti come da programma 
    • quanto non specificato alla voce “Comprende”

     

    Supplementi

    210 € camera singola

    70 € alta stagione (dal 25.05 al 16.06 e dal 1.07 al 6.09.19)

    170 € cene (bevande escluse)***

    70 € noleggio bici

    160 € bici elettrica 

    80 € carrellino/follow-me

     

    *** per i bambini fino ai 5 anni non sono incluse le cene: potrete ordinarle e pagarle sul posto, salvo eventuali gratuità comunicate dall'albergatore

     

    Riduzioni

    per la terza e quarta persona in camera:

    100% 0-5 anni 

    50% 6-11 anni

    25% 12-15 anni

     

  • Itinerario

    Arrivo individuale a Friedrichshafen. Oggi non si pedala, ma il pernottamento è ugualmente incluso nella quota. 

    A Friedrichshafen passeggerete tra aiuole fiorite lungo il lago fino a raggiungere la barocca Schlosskirche. Da non perdere il museo Zeppelin: la più significativa raccolta sull’evoluzione della famosa ditta di dirigibili e sulla storia dell’aviazione. Tutto nella città rimanda ai dirigibili, che hanno segnato indelebilmente la storia della città e tuttora la sorvolano per la gioia dei turisti più coraggiosi. 

     

    2° Friedrichshafen – Bregenz – Friedrichshafen (35 km in bici + 50 min. in treno)

    Si parte per la vostra vacanza in bicicletta proprio di fronte al Museo Zeppelin, per gettarsi alla scoperta di questo lago. Subito vi invita una sosta l’oasi naturale di Eriskirch, dove un percorso informativo vi conduce attraverso la natura e una mostra permanente vi permetterà di scoprire qualcosa in più sulla flora e fauna del territorio. Di nuovo in sella proseguite verso il centro di Eriskirch, dove un bel ponte di legno coperto fa bella mostra di sé. Avrete già superato le prime case di Langenargen quando scorgerete la torre del castello di Monfort che riflette sul lago i suoi decori moreschi. Sempre seguendo la ciclabile raggiungerete poi la graziosa Lindau, piccola isola decorata di casette cinquecentesche. Infine vi attende Bregenz, la città del festival estivo della musica, che si tiene annualmente su un palco galleggiante sulle rive del lago. Ritorno a Friedrichshafen in treno. 

     

    3° Friedrichshafen – Staad/Rorschach (40 km in bici + 35 km in traghetto)

    Per la gioia dei bambini si inizia la giornata di oggi con una tratta in traghetto per raggiungere Bregenz. Se avete tempo, non potete non visitare il Museo di Arte Contemporanea, dove vengono esposti alcuni degli artisti più in voga del momento. Superato il palazzo del festival si prosegue lungo lago tra numerose barche, ristorantini e campi da tennis. Dopo una piccola spiaggia dove poter fare il bagno, ci si insinua nella natura selvaggia del parco naturale del Alpenrheinmündung, ossia del Delta alpino del Reno, dove vivono oltre 300 specie rare di uccelli. Pedalando tra i rumori e suoni della natura, si raggiunge finalmente il ponte sul Reno, che vi fa attraversare il confine con la Svizzera. Incontrerete subito il paese di Alpenrhein, dove il famoso architetto Hundertwasser lasciò il suo ultimo progetto, il padiglione del mercato. Infine arriverete al vostro hotel a Staad o a Rorschach.

     

    4° Staad/Rorschach – Güttingen (35 km)

    Si riprende a pedalare nel cantone svizzero, superando il museo cittadino di Rorschach, allestito nell’antico granaio cittadino e il particolare stabilimento balneare Badehütte, costruito su palafitte. Arbon si staglia già all’orizzonte con la sua chiesa e il suo castello; il suo centro storico, con la mescolanza di palazzi barocchi, medievali e seicenteschi, merita una sosta! Dopo la bella piscina e stabilimento balneare di Buchhorn si prosegue tra i meleti, produttori di un ottimo sidro, per raggiungere Romanshorn. Qui potrete visitare il museo ferroviario Locorama, con locomotive a vapore e diversi modellini: i bambini ne saranno sicuramente entusiasti! Superando la zona residenziale della cittadina, vi inoltrate nuovamente tra campi e frutteti per raggiungere la meta di oggi: Güttingen. Il bel parco poco prima della spiaggia, completo di giostre, vi aspetta per far divertire i bambini e far riposare mamma e papà. 

     

    5° Güttingen/Egnach – Ermatingen – Güttingen/Egnach (25 km in bici + 28 min. in treno)

    Oggi avrete la possibilità di rimanere in hotel a rilassarvi, di visitare la città di Costanza con i mezzi pubblici oppure di pedalare seguendo il tour circolare consigliato. La città di Costanza e la vicina Kreuzlingen non sono infatti molto lontane: lungo la ciclabile costeggiata da salici, custoditi dal monastero di Münsterlingen, raggiungerete in 10 km queste due cittadine, ormai fuse in un unico grande centro urbano. Kreuzlingen annovera ben 9 castelli e la sfarzosa basilica di St Ulrich, mentre Costanza vi offre una varietà di musei e un piacevole centro storico dove vale la pena anche solo passeggiare. Da qui proseguite nella sponda sud del tratto del lago di Costanza chiamato Untersee per raggiungere il piccolo porto turistico Ermatingen, con il suo museo enologico Vinorama. Ritorno a Güttingen in treno da Ermatingen o da Kreuzlingen. 

     

    6° Güttingen/Egnach  – Friedrichshafen (45 km)

    Anche questo ultimo giorno inizia con una breve pedalata verso Kreuzlingen e Costanza, per proseguire questa volta verso la parte del lago chiamata Überlingensee. Il fiorito lungolago sarà il preludio perfetto per l’ingresso alla splendida isola dei fiori, Mainau, dove ogni mezzo di trasporto è proibito. Tra giardini, piante esotiche e rare, serre tropicali, le gigantesche sculture floreali a forma di animale e la Casa delle Farfalle, potrete passare una piacevole mattinata con la famiglia. Poco più avanti vi aspetta a Staad il traghetto per Meersburg, cittadina medievale immersa nei vigneti. Saranno proprio i vigneti che vi accompagneranno per questi ultimi 15 km, passando le cittadine di Hagnau, Immenstaad e Fischbach. Eccovi infine a Friedrichshafen, dove si conclude la vostra vacanza in bicicletta. 

     

    7° Friedrichshafen

    Dopo colazione, fine dei servizi.


    Per motivi organizzativi, climatici o legati a disposizioni delle autorità locali indipendenti dalla nostra volontà, l’itinerario potrebbe subire modifiche più o meno considerevoli prima e/o durante la vacanza. Lungo il percorso ci potrebbero essere deviazioni temporanee impossibili da prevedere: ciascun ciclista è tenuto a decidere in autonomia se e come affrontare questi tratti.

     

  • Caratteristiche

    Il Lago di Costanza si stende placido ai piedi delle Alpi. Conta 273 km di costa dei quali 173 in Germania, 28 in Austria e 72 in Svizzera.

     

    Lungo le sue rive corre una famosa pista, la Ciclabile del Lago di Costanza, perfettamente segnalata e facile da seguire. La maggior parte del percorso lungo lago è pianeggiante, con alcune rare salite facili da superare. Ne segnaliamo una di ca. 2 km per raggiungere l’hotel di Schnetzenhausen. 

     

    Pedalerete per lo più su ciclabili asfaltate separate e in alcuni casi su stradine secondarie dove il traffico è molto limitato. Per questo è un tour adatto a tutti, che non richiede particolare allenamento se non un po’ di abitudine ad andare in bici, tenendo presente solamente la salita verso l'hotel.

     

  • Come arrivare

    ll nome dell’hotel d’arrivo vi sarà comunicato nel Documento Finale qualche giorno prima della partenza. In ogni caso, qualsiasi sia il vostro hotel, il primo giorno a Friedrichshafen dovrete recarvi al punto di consegna bici che vi indicheremo. 

     

    In aereo

    L’aeroporto di Friedrichshafen è servito da Lufthansa, ma purtroppo nessun aeroporto italiano opera collegamenti diretti.  

    Gli aeroporti più vicini a Costanza sono Zurigo (1 ora di treno) e Basilea (a 3 ore di treno) e sono collegati con i principali aeroporti italiani dalle seguenti compagnie aeree:

    Zurigo con SwissAir da Brinisi, Bari, Catania, Roma, Milano, Firenze, Napoli, Palermo, Olbia.

    Easyjet da Napoli e Venezia. 

     

    Basilea con Easyjet da Brinisi, Catania, Napoli, Pisa, Oblia, Cagliari, Venezia.

     

    Potrete richiedere una quotazione per voli di linea mandando una mail a: biglietteria@girolibero.it.

     

    Dall’aeroporto di Zurigo potete prendere un treno diretto che vi conduce in un’ora a Costanza. Per maggiori informazioni: www.bahn.com.

     

    Dall’aeroporto di Basilea potete prendere un bus (linea 50 - www.bvb.ch) fino al centro città e da qui prendere un treno con cambio a Zurigo fino a Costanza. L’intero tragitto durerà ca. 3 ore. Per maggiori informazioni: www.bahn.com.

     

    In treno

    Non esistono collegamenti diretti dall’Italia a Costanza, dovrete prevedere diversi cambi. Orari e prezzi sui siti www.trenitalia.comoppure www.bahn.com

     

    In auto

    A seconda della città di partenza ci sono diversi itinerari per raggiungere Costanza.Viamichelin.it o altri siti sono disponibili per aiutarvi a calcolare il percorso più breve.

    Vi ricordiamo che in Austria e Svizzera per circolare sulle autostrade è necessario avere il bollino/vignetta autostradale (Austria: circa 9 euro per 8 giorni, Svizzera: circa 39 € valido 14 mesi da dicembre dell’anno prima a gennaio dell’anno dopo) acquistabili in tutti gli autogrill prima del confine.

     

    Parcheggio 

    E’ possibile parcheggiare l’auto in un parcheggio gratuito scoperto a ca. 25 minuti a piedi dall’hotel oppure in un garage sotterraneo presso la Zeppelin-Haus a ca. 16 € al giorno.

     

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include:

    - 6 pernottamenti in hotel e pensioni tipiche 3/4*

    - tutte le colazioni.

     

    ll primo giorno è dedicato all'arrivo in hotel: non si pedala, e il pernottamento è incluso nella quota.

     

    Da sapere:

    - troverete la lista hotel definitiva nel documento finale

    - in alcuni casi l'hotel potrà sistemare una parte dei partecipanti in altre strutture collegate

    - può succedere che ci sia una variazione degli hotel, ma rispetteremo sempre la categoria prenotata

    - la classificazione alberghiera varia a seconda dalla nazione (aria condizionata e ascensore, ad esempio, non sono sempre presenti)

    - alcuni hotel vi potranno chiedere un deposito cauzionale con carta di credito che verrà sbloccato alla vostra partenza

    - non tutte le strutture garantiscono la camera doppia con letti separati, in alcuni casi potreste trovare camere matrimoniali con due materassi singoli

    - le camere triple e quadruple sono spesso camere doppie con letti aggiunti

    - le camere quadruple possono essere sostituite da due camere doppie 

     

  • Bici e accessori

    Le bici previste per questo tour sono:

     

    • city bike a 21 rapporti con freno a manubrio, copertoni antiforatura e selle confortevoli. Non è prevista alcuna cauzione. 
    • a pedalata assistita a 21 rapporti con freno a manubrio. È prevista una cauzione pari a 180 €.
    • bici con ruote da 20” (per bambini dai 120 a 135 cm) e 24” ( per bambini dai 135 a 150 cm), talvolta senza rapporti.

     

    Gli accessori per i bambini sono la soluzione più comoda per i viaggi in famiglia, richiedono solo un po' di pratica nei primissimi chilometri. Ecco quelli disponibili per le diverse fasce di età:

     

    • da 0 a 4 anni (max 30 kg): carrellino coperto da 1 o 2 posti. 
    • da 1 a 3 anni (max 20 kg): seggiolino posteriore. 
    • dai 4 ai 7 anni: FollowMe tandem. Un pratico gancio che permette di agganciare la bicicletta del bambino a quella dell’adulto. 

     

    Nei documenti ricevuti a casa troverete un modulo da compilare per la bici. 

    Il campo “Numero dell’ordine/voucher” va compilato con il numero di prenotazione del voucher originale ricevuto all’arrivo.

    Troverete delle copie in loco in caso non le abbiate ricevute a casa.

     

    In caso di notti extra potete continuare ad utilizzare le biciclette posizionando il foglio ricevuto a casa sul portapacchi.

     

    Le bici sono equipaggiate con:

    • lucchetto del tipo fisso con chiave (rimovibile solo quando questo è chiuso) oppure a catena con codice.
    • borse laterali non impermeabili. Vi consigliamo di mettere tutti i documenti e gli oggetti delicati in sacchetti di plastica per proteggerli da un’eventuale pioggia.  

     

    Il casco è obbligatorio fino a 14 anni. Purtroppo non è possibile noleggiarlo, per cui è buona cosa portare il vostro da casa. Consigliamo comunque anche agli adulti di usarlo sempre.

     

  • Materiale informativo

    Per permettervi di viaggiare autonomamente ma senza pensieri, prepariamo con cura il materiale informativo del percorso ciclabile.

     

    Prima della partenza invieremo il pacchetto informativo via corriere: chi ha seguito la prenotazione riceverà un pacchetto per camera/cabina.

     

    Riceverete a casa:

    - scheda del viaggio

    - descrizione del percorso 

    - lista dei voucher che riceverete in loco

    - lista dei ristoranti e delle officine

    - moduli di consegna bici

    - assicurazione medico bagaglio

    - depliant informativi.

     

    Riceverete via mail, qualche giorno prima della partenza, solo se effettuato il saldo:

    - voucher vacanza a conferma dei servizi da voi prenotati

    - documento finale

    - lista hotel

     

    Riceverete in loco: 

    - voucher per gli hotel e servizi prenotati inclusi ed extra essenziali per poterne usufruire.

    Attenzione! I voucher contengono le informazioni DEFINITIVE della prenotazione: se un hotel per esempio differisce da quello della vostra lista hotel, fa fede quello del voucher.

    - etichette bagaglio blu con il codice a barre;

    - biglietti del treno/nave/parcheggio conformemente alla lista dei voucher che avete ricevuto a

    casa con il plico.

     

    Controllate tutto il materiale, e se dovesse mancare qualcosa contattateci. 

     

    In caso di prenotazioni sotto data riceverete via email una parte dei documenti e tutto il resto vi verrà consegnato all'arrivo. 

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la vacanza avrete a disposizione per le emergenze: 

    - il nostro numero in Italia, attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00 

    - i contatti del referente locale

     
  • 12 Impressioni di viaggio
    • Francesco

      Vacanza del 19-25 agosto 2018

      Pubblicazione 30 agosto 2018

      Bellissimo giro, vario nell'offerta di cose da vedere e fare, molti parchi gioco per bambini, il chilometraggio giornaliero adeguato.
      I nostri figli di 6 e 9 anni hanno pedalato le loro bici e non hanno avuto problemi, non abbiamo mai fatto il bagno nel lago ma ci sono molti punti dove si può riposare. La scelta delle strutture è ottima, vicine o sul percorso. Rispetto alla ciclabile del Danubio e della Drava questa avventura è stata più varia sulle proposte turistiche e culturali permettendo di accontentare adulti e bimbi.
      Comunque anche se molto del percorso è su ciclabile un occhio ai più piccoli bisogna darlo perché alcuni tratti sono su corsia dedicata ma sulla sede stradale, gli automobilisti sono attenti ma non si deve cadere nel luogo comune che sono sempre precisi ed educati, anche loro hanno i loro!!!! Mai intaccata la sicurezza, però fare un attimo di attenzione in più.
    • Chiara

      Vacanza del 03-09 agosto 2018

      Pubblicazione 27 agosto 2018

      Bellissima vacanza! 7 giorni di sole e svago! luoghi incantevoli: peccato non aver avuto il tempo di visitare con calma borghi e città ma con i bambini la priorità sono stati parchi gioco e...infiniti tuffi nel lago! Ottime cene all' Hotel Seelust di Egnach ;-)
    • Elisa

      Vacanza del 12-18 agosto 2018

      Pubblicazione 23 agosto 2018

      Vacanza adatta alle famiglie, esperienza consigliata che noi ripeteremo.
    • Igor

      Vacanza del 15-21 luglio 2018

      Pubblicazione 30 luglio 2018

      Bella esperienza per la famiglia (abbiamo bambini di 3 e 5 anni).
      Una settimana molto intensa, vacanza consigliatissima.
    • Maria Antonietta

      Vacanza del 22-28 agosto 2017

      Pubblicazione 04 settembre 2017

      Vacanza bellissima, bei panorami e piste ciclabili impeccabili attraverso 3 paesi diversi, con piccole differenze ma con un'organizzazione unica.
    • Cristian

      Vacanza del 16-22 agosto 2017

      Pubblicazione 29 agosto 2017

      Bell'esperienza, adatta per neofiti e famiglie. Importante comunque vestirsi adeguatamente.
    • Elfane

      Vacanza del 08-14 luglio 2017

      Pubblicazione 05 agosto 2017

      Perfetto per famiglie per la quantità di parchi gioco.
    • Mirco

      Vacanza del 03-09 agosto 2016

      Pubblicazione 22 settembre 2016

      Bell'itinerario ma 1 tappa l'abbiamo saltata causa pioggia( il delta del Reno-su cui non possiamo esprimerci). Purtroppo alcuni posti citati sulla guida, tipo il museo del treno in Svizzera, erano aperti solo nei w.e.e quindi in altri gg.non visitabili. Migliore è la parte tedesca e austriaca. La Svizzera è molto costosa e le piste non costeggiano il lago da vicino con pochi punti di accessibilità al lago causa proprietà private.
    • Gian Marco

      Vacanza del 03-09 agosto 2016

      Pubblicazione 13 settembre 2016

      Esperienza molto positiva. Con voi abbiamo passato una vacanza nuova. Ci permettiamo di consigliare di dividere in due tappe l'ultimo giorno in bici per godere meglio del paesaggio/lago e anche per i dislivelli rilevati (sopra la media dei gg precedenti)
    • Arman Carlo

      Vacanza del 14-20 agosto 2016

      Pubblicazione 12 settembre 2016

      Ottima esperienza, consiglio solo di dislocare meglio i soggiorni in Svizzera: l'ultima tappa che include la visita all'isola di Mainau, è forse un po' troppo "tirata". Varrebbe forse la pena soggiornare a Costanza, o nelle vicinanze, così da non dover ripetere un percorso già fatto.
    • Monica

      Vacanza del 14-20 agosto 2016

      Pubblicazione 10 settembre 2016

      Fantastico
    • Umberto

      Vacanza del 06-12 agosto 2016

      Pubblicazione 10 settembre 2016

      Bella esperienza anche se rispetto all'anno scorso (Linz-Vienna) meno divertente. In particolare, il tour è stato troppo breve (in pratica solo 5 giorni di bici) con tappe affollate (la prima da Friedrischaffen a Lindau praticamente a passo d'uomo) e forse troppo ravvicinate, ci sono stati più trasferimenti con treni e percorsi in pratica ripetuti (2/3 giorno). Inoltre la consegna delle bici il sabato a Friedrischaffen è stata troppo lunga, nonostante la disponibilità della ragazza (italiana) che però era da sola e doveva dare conto contemporaneamente a tante persone (l'anno precedente invece a Linz c'erano più ragazzi). Ho trovato migliore invece la sistemazione alberghiera e la qualità dei pasti. Grazie, Umberto
17
12