(1 impressioni)
Individuale
Bici

Spagna

Cammino di Santiago

Da Astorga a Santiago

da 665 €

8 giorni / 7 notti, hotel 2/3*, ostelli e pensioni

da 638 €

Con Sconto Prenota Prima

per partenze successive al 16.07.2019 incluso

Prenota 4 mesi prima e riceverai uno sconto del 4% o l'assicurazione annullamento Globy Giallo inclusa: la più completa, non la solita polizza base!

chiudi X

Cod. ES006

  • Info

    Formula vacanza

    individuale

     

    Date di partenza

    ogni giorno dal 1.04 al 30.10.19

     

    Quota per persona in doppia

    665 € hotel 2/3*, ostelli e pensioni

     

    Comprende

    • 7 pernottamenti con colazione
    • trasporto bagagli (1 bagaglio a persona)
    • materiale informativo
    • tracce GPS
    • assistenza telefonica
    • assicurazione medico/bagaglio

     

    Non comprende

    • viaggio a/r dall'Italia
    • tasse di soggiorno 
    • dispositivo GPS
    • biglietti di ingresso alle attrazioni indicate nel programma
    • trasporti come da programma 
    • quanto non specificato alla voce “Comprende”

     

    Supplementi

    150 € camera singola
    105 € cene (bevande e cena a Santiago escluse)
    90 € noleggio bici
    180 € bici elettrica
    30 € dispositivo GPS

     

    Notte extra in doppia/singola con colazione:
    55/80 € ad Astorga
    55/85 € a Santiago

     

  • Itinerario

    1° Arrivo individuale a Astorga e primo pernottamento.
    Città medievale dall'illustre e antica storia, Astorga vi attende dall’alto dei suoi 900 m sulla Cordigliera Cantabrica, incorniciata dalle splendide cime de La Margaterìa, che i suoi palazzi sembrano sfidare in imponenza. Uno tra tutti il famoso Palazzo Episcopal, progettato niente meno che da Antonio Gaudi, in stile neogotico. Oggi ospita il Museo de los Caminos (Museo del Pellegrinaggio) che potrebbe essere una visita molto interessate proprio per il viaggio che vi apprestate a fare. A conclusione della giornata consigliamo tapas e sangria in Placa Mayor o in una delle viette della città.

     

    2° Astorga – Molinaseca (50 km)
    Il vostro viaggio inizia con una tappa spettacolare, forse, dal punto di vista paesaggistico, la più bella del tour. Si inizia con una visita obbligata di Castrillo de los Polvazares, rimasto tale e quale come all’epoca della sua ricostruzione, nel XVI secolo. Tenete pronta la macchina fotografica perché a breve vi troverete di fronte al bel punto panoramico della Cruz de Ferro. Rinfrancati da questi splendidi luoghi vi troverete di fronte alla lunga salita di Rabanal de Camino (6,5 km!). Senza fretta raggiungerete il punto più alto del tour e da qui scenderete tra i villaggi montani, dove non sarà difficile trovare ristoranti e bar dove riposarsi. Infine la vostra meta, Molinaseca, una delle più caratteristiche cittadine del “Camino”.

     

    3° Molinaseca – O’Cebreiro (60 km)
    Lasciata la cittadina storica di Molinaseca, non ci vorrà molto per scorgere il Castello dei Templari, simbolo della città di Ponferrada, capitale della regione. Consigliamo un breve giro in centro per vedere il convento della Concezione del XVI e il bel municipio barocco. Si para di fronte a voi un’altra salita (1,5 km) per arrivare alla “Perla del Bierzo”, Villafranca. Fate una meritata pausa passeggiando tra il monastero, la chiesa di San Juan del XII e La Alameda, bel giardino costruito nell‘800. Ripartite in sella alla vostra bici alla volta di O’Cebreiro: ultima fatica (di 7,5 km!) prima di raggiungere il luogo del vostro pernottamento.

     

    4° O’Cebreiro – Sarria (50 km)
    La pedalata di oggi vi aiuterà a riprendervi dalle fatiche delle giornate precedenti: dopo delle piccole e brevi salite, vi aspetta una bella discesa aperta sul paesaggio galiziano. Lascerete infatti la provincia del Léon per immergervi tra i paesi della Galizia, tra i quali merita una breve pausa Samos e il suo monastero benedettino. Proseguendo lungo il fiume Oribio giungerete a Sarria, posta in cima ad una collina. La città è conosciuta per la sua lunga storia di pellegrinaggi giacobini ed infatti sono famose la chiesa di Santa Mariña del XIX secolo, il Tempio del Salvatore datato XIII secolo ed infine il Convento di Maddalena.

     

    5° Sarria – Palas de Rei (50 km)
    Immersi nella campagna galiziana raggiungerete Portomarin, paese ricostruito su una collina negli anni ’50. Gli abitanti di questo paese furono costretti a trasferirsi sul vicino monte per lasciare spazio al bacino d’acqua artificiale formatosi dopo la costruzione della diga Belesar. Consigliata qui la sosta per il pranzo e poi gli ultimi chilometri per arrivare a Palache, che deve il nome ad un ipotetico palazzo reale costruito nelle vicinanze.

     

    6° Palas de Rei – Arzua (45 km)
    Tappa molto movimentata tra i saliscendi della campagna galiziana, tra grano e vallate verdi. Piccoli paesi accompagneranno il vostro andare, principalmente su strade sterrate poco frequentate. Pranzo consigliato a Melide, villaggio noto per le sue “pulperias”, dove troverete ristoranti che vi serviranno dell’ottimo polpo. Infine arrivo Arzua o Pedrouzo, di soli 3000-4000 abitanti, ma con un’antica storia alle spalle. Qui passa una variante del Camino di Santiago, chiamato il Camino de Invierno, che evita la salita al Cebrero d’inverno.

     

    7° Arzua – Santiago (30 km)
    Tappa breve per concedervi più tempo a Santiago: l’emozione della visita alla cattedrale sarà preceduta dal suo avvistamento dall’altura del Monte do Gozo, la vostra ultima fatica. La città dell’apostolo Santiago (Giacomo), dichiarata Patrimonio dell’Umanità grazie al suo carattere multiculturale e ai suoi maestosi monumenti. Visitate il centro storico, tra monasteri, chiese, case signorili e scenografiche piazze.

     

    8° Santiago
    Dopo colazione fine dei servizi.

     

    Per motivi organizzativi, climatici o per disposizioni delle autorità locali, l’itinerario potrebbe subire modifiche prima e/o durante la vacanza.



  • Caratteristiche

    Il tour del cammino di Santiago da Astorga non è semplicissimo, proprio per il territorio che attraversa. 

     

    Diversi sono i saliscendi che incontrerete, e proprio per questo consigliamo il tour a un cicloturista esperto e abituato anche alle salite. 

     

    • La prima tappa non è impegnativa, ma con un trend generale in salita.
    • La seconda tappa è facile tranne che per una salita finale impegnativa.
    • La terza tappa invece è inizialmente in discesa, mentre da metà in poi è principalmente pianeggiante. 
    • La quarta tappa, la quinta tappa e la sesta sono più impegnative, con saliscendi e salite difficili, ma l’ultima tappa è solo di 20 km. 

     

    Non troverete piste ciclabili, ma pedalerete principalmente su strade secondarie a basso traffico e sul sentiero per i camminatori del Cammino di Santiago. 

     

    Talvolta lo sterrato può rivelarsi impegnativo. Grazie alle mappe e al roadbook dettagliato sarà facile seguire il percorso. 

     

  • Come arrivare

    Il nome dell’hotel d’arrivo vi sarà comunicato nel documento finale qualche giorno prima della partenza. Sarà facilmente raggiungibile dalla stazione dei treni di Astorga a piedi o in taxi.

    In aereo
    L’aeroporto più vicino ad Astorga è Bilbao ed è collegato con i principali aeroporti italiani dalle seguenti compagnie aeree:

     

    Potrete chiedere una quotazione per voli di linea mandando una mail a: biglietteria@girolibero.it

    Dall’aeroporto potete prendere un bus per il centro di Bilbao e da lì un treno per Astorga (durata del viaggio in treno: ca. 5 ore e mezza). Orari e prezzi su www.renfe.com

    Un altro aeroporto di riferimento è quello di Madrid. È collegato con i principali aeroporti italiani dalle seguenti compagnie aeree:

    • Ryanair da Bologna, Cagliari, Catania, Milano Bergamo, Napoli, Palermo, Pisa, Roma Ciampino, Verona, Bari, Palermo.
    • EasyJet da Milano Malpensa.
    • AirEuropa da Milano Linate.
    • Airitaly da Milano Linate, Napoli.
    • Iberia da Bologna, Cagliari, Catania, Milano Linate, Torino, Roma Fiumicino, Napoli, Firenze, Venezia, Olbia
    • Alitalia da Roma Fiumicino.
    • Vueling da Roma, Firenze.

     

     

     

     

     

    Dall’aeroporto di Madrid (Terminal 4) potete prendere un bus per Astorga delle linee ALSA. Percorrenza 5 h. ca. 30 €. Maggiori informazioni su www.alsa.es.

    In alternativa un volo Ryanair per Santiago de Compostela solo con partenza dall’aeroporto di Milano Orio al Serio. Da lì potete prendere un bus (durata: ca. 5 ore; costo: ca. 25 €) per arrivare ad Astorga.

     

    In treno

    Non esistono collegamenti diretti dall’Italia ad Astorga. Vi consigliamo di consultare i siti www.trenitalia.com e www.bahn.com.

     

    In auto

    A seconda della città di partenza potrete calcolare il percorso più breve seguendo Viamichelin.it o altri siti disponibili.

     

    Parcheggio
    L’hotel di Astorga è dotato di garage privato non custodito. Prezzo su richiesta.

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include:

    • 7 pernottamenti in hotel 2/3 stelle, ostelli e pensioni
    • tutte le colazioni


    Il pranzo è libero. Lungo il percorso trovererete spesso negozi o ristoranti, ma se vi aspetta una tappa molto naturalistica acquistate acqua e cibo al mattino, prima di partire.

     

    È possibile prenotare le cene (bevande escluse). Solitamente a tre portate, potranno essere a menù fisso (alle volte con una o due varianti) o a buffet.


    ll primo giorno è dedicato all'arrivo in hotel: non si pedala, e il pernottamento è incluso nella quota.

    Da sapere:

    • troverete la lista hotel definitiva nel documento finale
    • in alcuni casi l'hotel potrà sistemare alcuni partecipanti in altre strutture collegate
    • una variazione degli hotel può capitare, le strutture alternative saranno sempre della categoria prenotata
    • la classificazione varia a seconda dalla nazione, ad esempio aria condizionata e ascensore non sono sempre presenti
    • alcuni hotel vi potranno chiedere un deposito cauzionale con carta di credito che verrà sbloccato alla vostra partenza
    • non tutte le strutture garantiscono la camera doppia con letti separati, potreste trovare camere matrimoniali con due materassi singoli
    • le camere triple e quadruple sono spesso camere doppie con letti aggiunti

     

  • Bici e accessori

    Le bici disponibili in questo tour sono :

    • ibride a 24 rapporti con freno a manubrio
    • a pedalata assistita

     

    Le bici sono equipaggiate con:

    • kit di riparazione (con camera d’aria di riserva)
    • pompa
    • lucchetto
    • contachilometri (uno ogni due bici)
    • borsa anteriore porta mappa
    • borse laterali
    • caschetto

     

     

    Il casco è obbligatorio 18 fino a x anni. Non lo noleggiamo, ma consigliamo sempre di indossarlo e farlo indossare ai bambini.

     

  • Materiale informativo

    Per permettervi di viaggiare autonomamente ma senza pensieri, prepariamo con cura il materiale informativo del percorso ciclabile.

     

    Prima della partenza invieremo il pacchetto informativo via corriere: chi ha seguito la prenotazione riceverà un pacchetto per camera/cabina. 


    Riceverete a casa:

    • scheda del viaggio
    • descrizione del percorso in italiano
    • etichette bagaglio
    • assicurazione medico/bagaglio 
    • depliant informativi

     

    Riceverete via mail, qualche giorno prima della partenza:

    • voucher vacanza come conferma dei servizi prenotati
    • lista e i voucher degli hotel
    • documento finale con le informazioni fondamentali per la vacanza

     

    Riceverete in loco:

    • mappe del tour.

     

    Controllate tutto il materiale, e se dovesse mancare qualcosa contattateci.

     

    In caso di prenotazioni sotto data riceverete via email una parte dei documenti ed il restante materiale vi verrà consegnato all'arrivo.

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la vacanza avrete a disposizione per le emergenze:

    • il nostro numero in Italia, attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00 
    • i contatti del referente locale.

     

     
  • 1 Impressioni di viaggio
    • Maurizio

      Vacanza del 19-26 maggio 2018

      Pubblicazione 03 giugno 2018

      Consiglio fortemente questo viaggio pieno di fascino. Il supporto ed i material forniti sono stati molto utili e l'organizzazione perfetta. Sono sicuro che ci saranno comunque piccoli spazi di miglioramento grazie ai suggerimenti miei e degli altri viaggiatori.
10
1