(4 impressioni)
Individuale
Bici

Spagna

Cammino di Santiago del Nord

Da Santander a Gijon

da 710 €

8 giorni / 7 notti, hotel 3/4*

da 682 €

Con Sconto Prenota Prima

per partenze successive al 23.09.2019 incluso

Prenota 4 mesi prima e riceverai uno sconto del 4% o l'assicurazione annullamento Globy Giallo inclusa: la più completa, non la solita polizza base!

chiudi X

Cod. ES053

  • Info

    Formula vacanza

    individuale

     

    Date di partenza

    ogni giorno dal 1.04 al 31.10.19

     

    Quota per persona in doppia

    710 € in hotel 3/4*

     

    Comprende

    • 7 pernottamenti con colazione
    • trasporto bagagli
    • materiale informativo
    • tracce GPS
    • assistenza telefonica
    • assicurazione medico/bagaglio 

     

    Non comprende

    • viaggio a/r dall'Italia
    • tasse di soggiorno 
    • biglietti di ingresso alle attrazioni indicate nel programma
    • trasporti come da programma 
    • quanto non specificato alla voce “Comprende”

     

    Supplementi

    155 € camera singola 

    175 € cene (bevande escluse)

    200 € alta stagione (dal 1.07 al 31.08.19)

    300 € viaggiatore singolo

     

    100 €  noleggio bici

    180 € bici elettrica 

    30 € noleggio GPS

  • Itinerario

    1° Arrivo individuale a Santander e primo pernottamento.
    Dopo il check-in in hotel vi consigliamo una passeggiata in questa città moderna. Santander non è altro che un porto naturale di grande importanza, adagiato su una profonda insenatura del Golfo di Biscaglia.

     

    2° Santander – Santillana del Mar (50 km)
    Saltate in sella e pedalate seguendo la costa fino a raggiungere la medievale Santillana, adagiata su una collina; la cittadina conserva ancora palazzi risalenti al XII secolo e strade acciottolate. Chi vuole pedalare un po’ di più può dirigersi verso le Grotte di Altamira: rimarrete a bocca aperta davanti alle celebri pitture rupestri risalenti al paleolitico superiore, più di 15.000 anni fa.

     

    3° Santillana del Mar – San Vincente de la Barquera (40 km)
    Proseguite verso ovest lungo la costa dell’Oceano Atlantico fino a Comillas, che fino alla fine del 1800 fu meta prediletta della famiglia reale e dell’aristocrazia spagnola per le vacanze. La cittadina ospita inoltre “il Capriccio”, una villa progettata dall’architetto Gaudì. La particolarità di questo edificio è la sua pianta, concepita in modo che le attività quotidiane seguissero gli spostamenti del sole. La giornata si concluderà nel paesino di San Vicente de la Barquera, dove potrete gustare una delle tante specialità di pesce.

     

    4° San Vincente de la Barquera – Llanes (50 km)
    Lasciate la provincia di Cantabria alle vostre spalle e fate il vostro ingresso nelle verdeggianti Asturie, il cui Principe tradizionalmente è l’erede al trono di Spagna. Non è fra le regioni più grandi, ma è ricca di biodiversità, cinta da una parte dai Picos de Europa e aperta a spiagge a perdita d’occhio dall’altra. La meta di oggi è Llanes, un borgo nel cuore della Costa Verde spagnola. Se avete ancora tempo a disposizione vi consigliamo una passeggiata sul lungomare Paseo de San Pedro, oppure una visita alla basilica di Santa Maria de Conceyu, risalente al XIII secolo.

     

    5° Llanes – Ribadesella (35 km)
    Un susseguirsi di località balneari e bellissime ed interminabili spiagge sabbiose vi accompagneranno fino a Ribadesella. Questa cittadina, risalente al XIII secolo, custodisce un famoso ponte che divide in due il porto di pesca. Ogni anno, il primo sabato di agosto, questo ponte è meta della festa più rappresentativa delle Asturie, la discesa in canoa del fiume Sella.

     

    6 ° Ribadesella – Villaviciosa (45 km)
    Prima di partire da Ribadesella vi consigliamo una visita ad ovest della cittadina, dove si trova la grotta di Tito Bustillo, gioiello dell'arte rupestre. Tornate di nuovo in sella pedalando in direzione della piccola cittadina di Villaviciosa, e lungo il tragitto rimarrete affascinati dai paesaggi verdi di questa regione ricca di frutteti.

     

    7° Villaviciosa – Gijón (20 km)
    La vostra ultima tappa in bici si snoderà attraverso stradine di campagna lungo costa per portarvi alla piccola Gijón, Xixon in asturiano. Circondata da un paesaggio spettacolare, costituisce uno dei centri urbani più visitati delle Asturie. Negli ultimi anni si è sviluppata un'attività turistica balneare grazie alle vie pedonali, alle piste ciclabili e alle numerose iniziative culturali.

     

    8° Gijón
    Dopo colazione, fine dei servizi.

     


    Per motivi organizzativi, climatici o per disposizioni delle autorità locali, l’itinerario potrebbe subire modifiche prima e/o durante la vacanza.

     

  • Caratteristiche

    Pedalare nel nord della Spagna significa immergersi nel cuore delle Cantabria e Asturie, tra il verde dei frutteti e l’azzurro dell'oceano e il dorato delle spiagge.

     

    Il percorso, su strade secondarie a basso traffico, si sviluppa su alcuni tratti collinari.

     

    L'itinerario è ben segnalato: basterà seguire le frecce del cammino di Santiago e le indicazioni del roadbook.

     

  • Come arrivare

    Il nome dell’hotel d’arrivo vi sarà comunicato nel documento finale qualche giorno prima della partenza. Sarà facilmente raggiungibile in taxi dal centro di Santander o dal suo aeroporto.

    In aereo
    Santander dispone di un aeroporto, che è collegato con alcune città italiane dalle seguenti compagnie:

     

    Per raggiungere l’hotel potrete usufruire del trasporto pubblico. Per info su prezzi e orari: www.alsa.es. In alternativa, potete prendere un taxi.

     

    In alternativa è possibile volare su Bilbao, che è collegato con i principali aeroporti italiani dalle seguenti compagnie aeree:


    Potrete chiedere una quotazione per voli di linea mandando una mail a: biglietteria@girolibero.it.

     

    Se volate su Bilbao potrete raggiungere poi Santander facilmente usufruendo degli autobus di linea.


    In treno
    Non esistono collegamenti diretti dall’Italia a Santander, dovete prevedere diversi cambi. Orari e prezzi sui siti www.trenitalia.com oppure www.bahn.com. Dalla stazione potete raggiungere l’hotel in 10/15 minuti con il bus oppure con il taxi.

    In auto
    A seconda della città di partenza ci sono diversi itinerari per raggiungere Santander. Viamichelin.it o altri siti sono disponibili per aiutarvi a calcolare il percorso più breve.

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include:

    • 7 pernottamenti in hotel 3 stelle
    • tutte le colazioni.

     

    Il pranzo è libero. Lungo il percorso trovererete spesso negozi o ristoranti, ma se vi aspetta una tappa molto naturalistica acquistate acqua e cibo al mattino, prima di partire.

     

    È possibile prenotare le cene (bevande escluse). Solitamente a tre portate, potranno essere a menù fisso (alle volte con una o due varianti) o a buffet.


    ll primo giorno è dedicato all'arrivo in hotel: non si pedala, e il pernottamento è incluso nella quota.

    Da sapere:

    • troverete la lista hotel definitiva nel documento finale
    • in alcuni casi l'hotel potrà sistemare alcuni partecipanti in altre strutture collegate
    • una variazione degli hotel può capitare, le strutture alternative saranno sempre della categoria prenotata
    • la classificazione varia a seconda dalla nazione, ad esempio aria condizionata e ascensore non sono sempre presenti
    • alcuni hotel vi potranno chiedere un deposito cauzionale con carta di credito che verrà sbloccato alla vostra partenza
    • non tutte le strutture garantiscono la camera doppia con letti separati, potreste trovare camere matrimoniali con due materassi singoli
    • le camere triple e quadruple sono spesso camere doppie con letti aggiunti

     

  • Bici e accessori

     

    Le bici disponibili in questo tour sono:

    • ibride a 24 rapporti con freno a manubrio
    • a pedalata assistita

     

     

    Le bici sono equipaggiate con:

    • kit di riparazione
    • pompa
    • lucchetto
    • contachilometri (uno ogni due bici)
    • borse laterali

     

    Il casco è obbligatorio fino a 18 anni. Non lo noleggiamo, ma consigliamo sempre di indossarlo e farlo indossare ai bambini.

     

  • Materiale informativo

    Per permettervi di viaggiare autonomamente ma senza pensieri, prepariamo con cura il materiale informativo del percorso ciclabile.

     

    Prima della partenza invieremo il pacchetto informativo via corriere: chi ha seguito la prenotazione riceverà un pacchetto per camera/cabina 


    Riceverete a casa:

    • la scheda del viaggio
    • descrizione del percorso in italiano
    • l’assicurazione medico/bagaglio 
    • depliant informativi

     

    Riceverete via mail, qualche giorno prima della partenza:

    • voucher vacanza come conferma dei servizi prenotati
    • la lista e i voucher degli hotel
    • il documento finale con le informazioni fondamentali per la vacanza

     

    Riceverete in loco:

    • roadbook del tour in inglese;
    • le mappe del tour;
    • le etichette bagaglio.

     

    Controllate tutto il materiale, e se dovesse mancare qualcosa contattateci.

     

    In caso di prenotazioni sotto data riceverete via email una parte dei documenti ed il restante materiale vi verrà consegnato all'arrivo.

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la vacanza avrete a disposizione per emergenze:

    • il numero di Girolibero in Italia, attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00 
    • i contatti del referente locale.



     
  • 4 Impressioni di viaggio
    • Claudio

      Vacanza del 08-15 agosto 2017

      Pubblicazione 28 agosto 2017

      Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla bellezza dei paesaggi che abbiamo incontrato.
      Temperature sui 25 gradi, niente pioggia se non alla partenza ma l’abbiamo ritenuta di buon auspicio, infatti..
      Il percorso è molto ondulato, tanti pascoli, tanto oceano spettacolare con le sue spiagge e le sue scogliere e belle le cittadine mete di tappa, forse Villaviciosa, alla fine del percorso, non all’altezza delle altre e con percorso molto trafficato.
      Le sensazioni che si provano in queste spiagge così lunghe e profonde, sono bellissime e anche quando affollate, visto il periodo, molto rispetto e pulizia.
      Anche gli alberghi di ottimo livello e con accoglienza sempre molto gentile e disponibile.
      I materiali forniti e le cartine adeguate, con qualche piccola imprecisione sul book di viaggio.
      Le strade proprio ciclabili sono poche e spesso si viaggia su strade abbastanza frequentate, ma c’è molto rispetto per i ciclisti e i sorpassi non sono mai pericolosi.
      La fatica, per quanto abbastanza allenati, è stata grande e consiglierei magari di mettere tre cerchietti su 4 nel livello di difficoltà: la sera si arrivava molto stanchi e rimanevano poche energie per visitare i posti.
      Comunque è una vacanza che consiglio molto agli amanti della natura, dei paesaggi e naturalmente del mare e per noi è stata una grande scoperta.
    • Pietro

      Vacanza del 02-09 agosto 2017

      Pubblicazione 17 agosto 2017

      Paesaggisticamente il giro e bellissimi, solo il primo giorno lascia a desiderare e forse,ma non ne sono sicuro, si potrebbe rivedere il percorso. Non acquistare le cene assolutamente.
    • Lisa

      Vacanza del 14-21 giugno 2017

      Pubblicazione 26 giugno 2017

      È un bel percorso variato e mai scontato.
      I 45 km giornalieri comprendono anche 700 metri ca di dislivello in quanto tutta la costa é un susseguirsi di colline, dal oceano ai pascoli collinari delle mucche!
      Noi (marito e moglie + 2 figli di 12 e 14 anni) l'abbiamo effettuato verso la fine di giugno e abbiamo incontrato nebbia, pioggerella ma anche temperature oltre i 32 gradi, con un sole cocente.
      L'acqua del mare resta comunque frescolina, ma molto gradevole.
      Tutte le spiagge incontrate erano bellissime, con poca gente ed un'acqua cristallina.
      Gente cordialissima che spesso di loro spontanea volontà si offrivano d'indicarti la strada e sopratutto con un enorme rispetto verso i ciclisti (prima di sorpassare aspettano pazientemente il luogo adatto e sicuro).
      Spesso il percorso segue il famoso percorso di pellegrinaggio di Santiago di Compostela, ed é facile incrociare i pellegrini con i loro zaini pesanti.
      Tutto molto suggestivo!
    • Fabio

      Vacanza del 09-16 agosto 2016

      Pubblicazione 27 gennaio 2017

      Vacanza molto bella, un bellissimo ricordo ed una bellissima esperienza.
      Sono posti poco conosciuti forse e sottovalutati. Sono luoghi invece rara bellezza e varietà paesaggistica. Mare, collina e montagne sullo sfondo. In agosto la temperatura è mite e pedalare è un piacere, anche nel caso di qualche bel saliscendi faticoso.
      La consiglio a tutti anche se un minimo di allenamento ed abitudine alla bici qui ci vuole!!
13
4