• Info

    Formula vacanza

    in gruppo italiano

     

    Date di partenza

    dal 17.08 al 25.08.19
    dal 24.08 al 1.09.19
    dal 31.08 al 08.09.19

     

    Quota per persona in doppia

    1.190 € + tasse aeroportuali

    hotel 2/3/4*

     

    Comprende

    • assistenza in aeroporto
    • accompagnatore Girolibero
    • volo di linea a/r
    • transfer da/per aeroporto
    • 8 pernottamenti con colazione
    • 7 cene (escluse bevande e ultima cena a Santiago)
    • trasporto bagagli
    • mezzo di supporto al seguito con meccanico
    • credenziale del Cammino di Santiago
    • assicurazione medico/bagaglio
    • kit viaggio con etichetta bagaglio e portadocumenti

     

    Non comprende

    • tasse aeroportuali (155 €)
    • pranzi, ultima cena a Santiago e bevande
    • ingressi a musei/monumenti
    • quanto non specificato nella “quota comprende”

     

    Supplementi

    350 € camera singola
    120 € noleggio bici

    220 € bici a pedalata assistita
    15 € noleggio caschetto

  • Itinerario

    1° Italia – Léon
    Ritrovo in aeroporto e partenza per Madrid, dove un transfer privato ci porterà in circa 3 ore e mezza a Léon, antica capitale della Spagna cristiana che domina i vasti altopiani della Castiglia. La città ci accoglierà col suo incantevole centro storico e con la maestosa cattedrale gotica, emblema dell’architettura sacra castigliana e cuore spirituale. È giunto il momento di aprire la nostra credenziale e applicare i primi timbri per certificare il luogo di partenza del nostro Cammino. Questo documento sarà il testimone delle nostre fatiche e dei nostri sorrisi una volta giunti a Santiago.
    Pasti inclusi: cena.
    Pernottamento: hotel.

     

    2° Leon – Astorga (50 km)
    Dopo colazione proviamo le bici, regolando sella e manubrio per trovare l’assetto migliore per pedalare. La tappa di oggi è prevalentemente pianeggiante, ideale per sgranchire le gambe e prendere confidenza con la bici. Attraversiamo la campagna castigliana superando piccoli villaggi e numerosi ponti in pietra. Non ci faremo mancare la foto di rito sul “Puente de Paso Honroso” del XIII secolo, che conserva ancora le sue 19 arcate originali. Qui nel 1434, Anno Santo Giacobeo, avvenne un torneo cavalleresco in onore, o a causa, di una dama. Al termine della disputa i cavalieri partirono in pellegrinaggio per Santiago. Arriviamo nel pomeriggio ad Astorga, città medievale dall'illustre e antica storia. Siamo sulla Cordigliera Cantabrica a 900 m s.l.m. Tra i numerosi palazzi meritano una visita la Cattedrale e il Palazzo Episcopal, progettato da Antonio Gaudì in stile neogotico e che oggi ospita il Museo de los Caminos.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

     

    3° Astorga – Ponferrada (55 km)
    Salutiamo l’elegante Astorga e continuiamo con una tappa dai paesaggi spettacolari. Dopo una salita non troppo impegnativa raggiungiamo uno dei luoghi più significativi per i pellegrini, nonché punto più elevato del nostro tour: la “Cruz de Hierro” a 1.500 m. Una volta “svalicato” il monte de la “Croce di Ferro” scendiamo fino a Ponferrada: 10 km di discesa senza soste, con il vento in faccia che ci regala una piacevole sensazione di libertà! Nel capoluogo della provincia de El Bierzo resteremo impressionati dalla maestosità del Castello dei Templari. Concludiamo la giornata con una visita della città accompagnata da “cervezas y tapas”.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

     

    4° Ponferrada – O Cebreiro (50 km)
    Ogni tour in bici che si rispetti presenta una “Tappa Regina”: per noi è quella di oggi! Usciamo da Ponferrada lungo un percorso abbastanza pianeggiante, e poi una breve salita di 1,5 km ci porta a Villafranca, considerata la “Perla de Bierzo”. I pellegrini giunti fin qui e che non riuscivano a proseguire per cause fisiche ottenevano comunque l’indulgenza visitando la chiesa locale. Noi invece ripartiamo in sella alle nostre bici per una decina di chilometri in piano fino ai piedi del monte O’Cebreiro 7,5 km di salita vera in puro stile ciclistico. È una ascesa impegnativa, ma ognuno arriverà in cima seguendo il proprio ritmo: la vetta ci attende paziente! Concludiamo la tappa: il più è fatto e ormai a Santiago manca veramente poco.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

     

    5° O Cebreiro – Portomarin (72 km)
    Il percorso di oggi, anche se lungo, ci permette di godere di un magnifico paesaggio, che ci apparirà ben diverso da quello dei primi giorni: siamo infatti ora nella verde e collinare Galizia, terra rurale dalle radicate tradizioni. Un tratto in discesa ci porta fino a Samos, dove visitiamo il monastero benedettino, per poi proseguire per Sarria, città da dove molti pellegrini partono a piedi. Un bellissimo tratto in sterrato (alle volte tecnico) nella campagna ci porta sulle rive del Miño, dove è adagiata Portomarin, la nostra meta. Nel 1962 venne realizzato un bacino idrico sul fiume e la città fu letteralmente spostata dalla sua sede originaria. Anche l’antica chiesa, con la sua struttura fortificata per proteggere i pellegrini nel Medioevo e decorata con torri e merlature tipiche degli ordini militari, venne smontata e ricostruita pietra su pietra nell’attuale posizione.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

     

    6° Portomarin – Arzuà (55 km)
    Penultima tappa del nostro viaggio, movimentata dai saliscendi della campagna galiziana, tra campi di grano e verdi vallate. Lungo il percorso incroceremo spesso due tipiche architetture rurali: l’hórreo, utilizzato per la conservazione del grano, e il “crucero”, una croce di pietra finemente scolpita posta sopra ad una colonna. La tappa non è lunga e per pranzo cerchiamo di arrivare nella graziosa cittadina di Melide, nota per le sue “pulperias”, dove potremo assaggiare il celebre e ottimo polpo alla gallega. Concludiamo la tappa ad Arzuà, a soli 40 km dalla Città dell’Apostolo.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

     

    7° Arzuà – Santiago (40 km)
    Oggi ci svegliamo presto: la voglia di raggiungere la meta è tanta e né una possibile pioggia, che spesso bagna la verde Galizia, né l’ultima “asperità” del tour, il Monte do Gozo, potranno fermarci. Una volta in cima vedremo per la prima volta Santiago e la Cattedrale. Da qui mancano solo 5 km alla Plaza do Obradoiro, dove tutti i pellegrini celebrano il loro arrivo davanti alla facciata della cattedrale, circondati da due antichi edifici in pietra, il Parador de los Reyes Católicos ed il municipio. Ritiriamo all’ufficio del pellegrino la nostra “Compostela”, il certificato ufficiale a testimonianza del nostro percorso, e in serata assistiamo alla Messa del Pellegrino.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

     

    8° Santiago di Compostela
    Oggi abbiamo l’intera giornata a disposizione per scoprire la Città dell’Apostolo. Tra i vari siti interessanti da visitare ci sono il museo della Cattedrale e, poco distante, quello dei Pellegrinaggi. Suggeriamo anche quello dedicato al “Pobo Gallego”, con la sua esposizione etnografica. Per chi invece vuole proseguire il Cammino consigliamo di noleggiare un’auto e raggiungere Finisterre. Costeggiando le incontaminate spiagge galiziane raggiungerete questo Capo, dove gli antichi romani credevano finisse il mondo. Qui tradizione vuole che il pellegrino, dopo un bagno purificatore nell’Oceano, bruci i vestiti indossati durante il Cammino. Trascorriamo l’ultima serata assieme cenando in un ristorante tipico con dell’ottimo “Pulpo a la gallega”.
    Pasti inclusi: colazione.
    Pernottamento: hotel.

     

    9° Santiago di Compostela – Italia
    Dopo colazione tempo libero prima che un transfer privato ci porti all’aeroporto per il volo di rientro in Italia. È stato un viaggio intenso e forse siamo un po’ stanchi, ma certamente siamo felici e soddisfatti con la nostra Compostela in tasca!
    Pasti inclusi: colazione.

     

    Per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire modifiche prima e/o durante la vacanza. In caso di chiusure non prevedibili al momento della pubblicazione del programma, sostituiremo la visita con altri luoghi di interesse.

     

     

  • Operativo voli

    Partenza del 20.04.19 – Voli di linea AirEuropa:
    20.04.19 UX1066 Milano Malpensa - Madrid h 10:40 - 13:00
    -
    28.04.19 UX7234 Vigo - Madrid h 12:35 - 13:45
    28.04.19 UX1061 Madrid - Milano Malpensa h 15:10 - 17:15

     

    Partenza del 17.08.19 – Voli di linea Iberia:
    17.08.19 IB3385 Milano Malpensa - Madrid h 07:55 - 10:15
    -

    25.08.19 IB3879 Santiago de Compostela - Madrid h 17:40 - 18:50
    25.08.19 IB3384 Madrid - Milano Malpensa h 20:50 - 23:00

     

    Partenza del 24.08.19 – Voli di linea Iberia:
    24.08.19 IB3387 Milano Malpensa - Madrid h 12:00 - 14:20
    -
    01.09.19 IB3879 Santiago de Compostela - Madrid h 17:40 - 18:50
    01.09.19 IB3384 Madrid - Milano Malpensa h 20:50 - 23:00

     

    Partenza del 31.08.19 – Voli di linea Iberia:
    31.08.19 IB3387 Milano Malpensa - Madrid h 12:00 - 14:20
    -
    08.09.19 IB3879 Santiago de Compostela - Madrid h 17:40 - 18:50
    08.09.19 IB3384 Madrid - Milano Malpensa h 20:50 - 23:00

     

    N.B.: i voli indicati potrebbero subire variazioni.

     

                                                

  • Caratteristiche

    È un tour adatto a persone molto allenate a pedalare. Il percorso è molto ondulato con continui saliscendi, soprattutto nella parte galiziana. Ci sono una salita pedalabile per raggiungere la Cruz fe Ferro e una sola salita impegnativa, quella di O’Cebreiro, lunga 7,5 km con pendenza media del 5,5% e punte del 12%. Il tragitto si svolge in buona parte su sentieri sterrati e in parte minore su strade asfaltate: alterneremo parte del cammino vero e proprio in mezzo alla natura, a parti su strada. In bici non è sempre possibile seguire il Cammino originario. Le tappe in media sono di 45-75 km al giorno.

     

    Il mezzo di supporto, che si occupa del trasporto bagagli, rimane nei paraggi e in caso di emergenza può raggiungere il gruppo. Data la tipologia dei percorsi, a volte distanti dalla strada, il mezzo di supporto non può essere disponibile in qualsiasi momento, ma solamente in casi particolari. Sicurante seguirà il gruppo durante le salite e aiuterà chi è in difficoltà.

     

  • Come arrivare

    Il giorno della partenza ritrovo al desk del check-in in aeroporto 2 ore prima della partenza del volo. Siate puntuali e segnalateci eventuali ritardi.

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include 8 pernottamenti in hotel 2/3/4*.

     

    ll primo giorno è dedicato all'arrivo in hotel: non si pedala, e il pernottamento è incluso nella quota. Il pacchetto include tutte le colazioni e 7 cene con menu fisso di gruppo (escluse bevande e ultima cena a Santiago).

     

    Alcuni hotel vi potrebbero chiedere una carta di credito come garanzia. Eventuali somme trattenute saranno sbloccate alla vostra partenza. 

     

    In rari casi è possibile che il gruppo venga diviso in due strutture diverse, il più possibile vicine tra di loro.

     

    Vi ricordiamo che le categorie dell’hotel sono assegnate in base alla classificazione prevista nella nazione ospitante; ci potranno pertanto essere alcune differenze rispetto alla classificazione italiana. Per esempio aria condizionata e ascensore non sono sempre presenti.

     

    ATTENZIONE: nei rari casi in cui non si verifichino le condizioni per un abbinamento, a chi viaggia da solo verrà richiesta una quota forfettaria pari al 50% del supplemento singola. Tale supplemento sarà rimborsato in caso si concretizzi in seguito l'effettivo abbinamento.

     

     

  • Bici e accessori

    Ottime mountain bike robuste e affidabili, dotate di cambio a 18 o 24 rapporti con comandi a leva posti sul manubrio. Sono munite di forcella ammortizzata, copertoni anti foratura, borsa laterale impermeabile, portaborraccia, portapacchi, freni a disco e ruote da 27,5 o 29 pollici.

     

    Bici elettrica
    Vi raccomandiamo di prenotarla con largo anticipo, le bici sono in numero limitato.

     

    Importante: la bici a pedalata assistita vi aiuterà molto nei tratti più impegnativi ma... dovrete comunque pedalare! È quindi comunque richiesto un ottimo allenamento per affrontare il percorso, piena padronanza della bici e un'eccellente dimestichezza per superare i tratti di sterrato.

      

    Accessori
    Le bici sono equipaggiate con:
    - lucchetto;
    - borsa laterale.
    Il casco è obbligatorio: vi consigliamo di portare il vostro caschetto personale o di richiederlo al momento della prenotazione

     

  • Materiale informativo

    Alcuni giorni prima della partenza, solo se effettuato il saldo, vi invieremo vai mail il documento finale con:
    - la conferma dell'orario e del luogo di incontro;
    - indirizzi e numeri di telefono utili;
    - nome e numero dell’accompagnatore;
    - eventuali info personalizzate.

     

     

  • Al vostro fianco

    Accompagnatore Girolibero per tutta la durata del viaggio. I nostri accompagnatori coordinano il gruppo, lo guidano lungo il tragitto e traducono all’occorrenza. Sono preparati sul programma di viaggio e ricevono un training pre-partenza. Li conosciamo tutti personalmente, per questo possiamo assicurarti che saranno i tuoi migliori compagni di viaggio.
    Sono appassionati viaggiatori e persone intraprendenti, che non disdegnano varianti al programma e che sanno dare consigli utili.


    Durante il viaggio, in caso di necessità, potete contattare il numero:

    • dell’accompagnatore;
    • di emergenza attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00.
  • 21 Impressioni di viaggio
    • Enrica

      Vacanza del 20-28 aprile 2019

      Pubblicazione 11 maggio 2019

      Avendo già pedalato con Girolibero ho intrapreso questo Cammino di Santiago con certezza, confermata, di fare un buon viaggio !
      È stato impegnativo, faticoso, diventi Pellegrino inconsapevolmente, e forse questo è il vero senso che accende l’entusiasmo di averlo fatto! Consiglio vivamente.
    • Luca

      Vacanza del 20-28 aprile 2019

      Pubblicazione 09 maggio 2019

      Da rifare
    • Paolo Giuseppe

      Vacanza del 20-28 aprile 2019

      Pubblicazione 08 maggio 2019

      Molto impegnativo
    • Marino

      Vacanza del 22-30 settembre 2018

      Pubblicazione 10 ottobre 2018

      Bene per come è stato organizzato, forse avrei percorso più strada nei sentieri dei pellegrini e meno nella ciclabile che costeggia la strada. VOTO 8
    • Riccardo

      Vacanza del 22-30 settembre 2018

      Pubblicazione 07 ottobre 2018

      Lo rifarei domani
    • Stefania

      Vacanza del 22-30 settembre 2018

      Pubblicazione 05 ottobre 2018

      È il primo viaggio con Girolibero....trovata benissimo....ne farò sicuramente altri. Lo consiglio.
    • Giuseppe

      Vacanza del 25 agosto - 02 settembre 2018

      Pubblicazione 13 settembre 2018

      Percosso impegnativo richiede una preparazione intensa e conoscenza della bici
    • Roberto

      Vacanza del 25 agosto - 02 settembre 2018

      Pubblicazione 08 settembre 2018

      Fatelo, ma solo se siete ben allenati e molto motivati riguardo alla metà.
    • Ghisella

      Vacanza del 25 agosto - 02 settembre 2018

      Pubblicazione 08 settembre 2018

      Prepararsi per tempo sia per i dislivelli ma direi sullo sterrato
    • Domenico

      Vacanza del 25 agosto - 02 settembre 2018

      Pubblicazione 07 settembre 2018

      Esperienza irripetibile, paesaggi meravigliosi, atmosfera elettrizzante, l'arrivo a Santiago ripaga le fatiche del percorso che è molto impegnativo dal punto di vista fisico e richiede comunque una preparazione atletica adeguata.
    • Fabrizio

      Vacanza del 18-26 agosto 2018

      Pubblicazione 04 settembre 2018

      E' la prima volta che partecipavo ad una vacanza del genere e personalmente mi è piaciuto tantissimo, mi sono trovata molto bene con la compagnia degli altri 21 partecipanti perché nonostante le difficoltà siamo stati tutti bravissimi (naturalmente grazie alle 2 guide) siamo arrivati nella meravigliosa Santiago
    • Luigino

      Vacanza del 18-26 agosto 2018

      Pubblicazione 01 settembre 2018

      Splendida esperienza.
      Il percorso non va sottovalutato, è per persone esperte di mountan bike. Detto questo: il cammino di Santiago, diverso da ogni altra vacanza, lascia delle emozioni difficili da descrivere ed una gioia (anche per avercela fatta) che raggiunge il suo culmine entrando nella piazza.
      Ed una nostalgia che....dopo una settimana...vorresti essere di nuovo la'.
    • Sandra

      Vacanza del 21-29 aprile 2018

      Pubblicazione 04 maggio 2018

      Tutto ok però sconsiglio a chi non ama lo sterrato e le salite!!!
    • Virgilio

      Vacanza del 23 settembre - 01 ottobre 2017

      Pubblicazione 05 novembre 2017

      Nell'insieme la vacanza tornerei anche domani a rifarla.
    • Bruno

      Vacanza del 23 settembre - 01 ottobre 2017

      Pubblicazione 06 ottobre 2017

      Esperienza che va fatta, siamo stati pure fortunati col tempo e per aver assistito al botafumeiro alla Cattedrale!
    • Alessandro

      Vacanza del 26 agosto - 03 settembre 2017

      Pubblicazione 10 settembre 2017

      Vacanza stupenda che ha riuniti credenti e non in questo parte del Cammino di Santiago. Si sono attraversati paesaggi stupendi e scalate montagne maestose. Le serate sono state composte da cene con magnifiche tavolate col gruppo che si è unito più che mai.
      L'arrivo a Santiago è stato il momento più bello con le persone che si sono riunite intorno a noi a battere le mani.

      Vacanza altamente consigliata.
    • Ivo

      Vacanza del 26 agosto - 03 settembre 2017

      Pubblicazione 09 settembre 2017

      Un'esperienza profonda, non solo un viaggio.
      Il Cammino di Santiago è una traccia, un'idea che ognuno fa propria, coltiva, cresce e si porta appresso, pedalata dopo pedalata, nel procedere con il gruppo.
      Un gruppo che va, che fatica in una strana e profonda armonia fra le differenze e che giunge alla meta.
      Non si dimentica facilmente. Lascia il segno.
      Lo dico da laico.
    • Maria Cristina

      Vacanza del 26 agosto - 03 settembre 2017

      Pubblicazione 08 settembre 2017

      Il Cammino di Santiago in bici è stata un'esperienza umana, sportiva e spirituale unica ed indimenticabile.
    • Anna Maria

      Vacanza del 19-27 agosto 2017

      Pubblicazione 01 settembre 2017

      La vacanza che ho scelto, pur essendo stata un pò faticosa, mi ha soddisfatto e mi ha lasciato un qualcosa dentro che sicuramente non dimenticherò.
    • Giulio

      Vacanza del 24 settembre - 02 ottobre 2016

      Pubblicazione 21 ottobre 2016

      Vacanza bene, alcuni non si aspettavano un impegno così intenso Le valutazioni delle difficoltà devono esprimere di più
    • Roberto, Ispra, Varese

      Vacanza del 2016

      Pubblicazione 25 maggio 2016


      Buongiorno Andrea,

      come forse già saprà, Santiago è andata benissimo: non so se è stato meglio il gruppo (che ha dimostrato grande spirito nel "tappone clou"), il tempo (neanche una goccia) o l'inarrestabile Serena! Opinione personale, complimenti per il tour: giustamente da tre pallini, ma scelta coraggiosa che ha strapagato!
      Grazie!

      Fosse sempre come a Santiago e Praga-Dresda, cliente Girolibero a vita!
23
21