• Info

    Formula vacanza

    Individuale

     

    Date di partenza

    ogni giorno dal 10.04 al 4.10.20

     

    Quota per persona in doppia

    420 € hotel 3/4*

     

    Comprende

    • 4 pernottamenti con colazione
    • trasporto bagagli
    • materiale informativo 
    • ritorno a Linz in treno (bici esclusa)
    • assistenza telefonica
    • assicurazione medico/bagaglio

    Non comprende

    •  viaggio a/r dall'Italia
    • ingressi alle attrazioni indicate nel programma
    •  quanto non specificato alla voce “Comprende”

     

    Supplementi

    120 € camera singola

    120 € cene (bevande escluse)

    75 € noleggio bici

    160 € bici elettrica

     
  • Itinerario

    1° Arrivo a Linz e primo pernottamento.

    Arrivo individuale a Linz, vivacissimo capoluogo commerciale e culturale dell’Alta Austria, nonchè terza città dello Stato per popolazione. Ritiro dei documenti di viaggio in hotel e primo pernottamento. Se vi rimane il tempo di una passeggiata utilizzate l’ S-Bahn, il tram di Linz, per raggiungere la piazza Marktplatz da dove iniziare a scoprire la città: non limitatevi ad osservare i numerosi palazzi barocchi, ma gettate anche un’occhiata ai modernissimi edifici culturali non meno caratteristici della città. Per i curiosi consigliamo il museo interattivo dell’arte elettronica, Ars Electronica Center, mentre per chi vuole goder della vista panoramica della città merita una visita il Pöstlingberg con la sua Basilica.    

     

    2° Linz – Persenbeug (85 km).

    Ritiro delle biciclette nel centro di Linz e.. tutti in sella! Attraversate il ponte Nibelungenbrücke e passate sulla riva nord del bel Danubio blu pronti per pedalare sulla ciclabile più famosa d’Europa! In breve tempo raggiungerete il primo bivio, la diga di Abwinden-Asten, dove potrete decidere se visitare il barocco monastero di St Floran (+15 km) o proseguire lungo argine sulla riva nord passando per il paese di Mauthausen, tristemente noto per il vicino campo di concentramento. Arrivati alla diga di Wallsee-Mitterkirchen consigliamo di passare sul lato sud e proseguire fino a raggiungere la diga di Persenbeug, dominata dal suo castello del XVII secolo proprietà degli Asburgo. Prima di raggiungere la meta, potete fare sosta a Grein e visitare il suo teatro più antico d’Austria. 

     

    3° Persenbeug – Krems (70 km).

    Oggi si inizia a pedalare nella riva nord tra piccoli paesini di campagna per raggiungere Klein Pöchlarn, paese natale di Oskar Kokoschka e la diga di Melk. Attraversandola arriverete a Melk, grazioso paesino e la sua maestosa abbazia barocca. Ritornati alla riva nord tramite il ponte, siete a pieno titolo nella valle della Wachau. Tra i frutteti e vigneti raggiungerete i più famosi centri della regione: Spitz, Weissenkirchen e Dürnstein. Arrivo nella città di Krems, che vi offre un vivace centro storico, degli interessanti musei, tra i quali il museo delle Caricature e un parco acquatico non lontano dall’approdo completo di scivolo, idromassaggio e bagno turco.  

     

    4° Krems – Vienna (75 km).

    Da Krems si passa alla riva sud tramite il ponte: seguite attentamente le indicazioni e in breve tempo vi ritroverete nell’ormai familiare lungo fiume, superando piccoli bar che invitano la sosta. Seguendo il placido andare del fiume, tra i boschi vi si parrà davanti Zwentendorf, l’unica centrale nucleare dell’Austria, mai entrata in funzione. Da qui il paesaggio cambia in campi coltivati per condurvi verso la verdeggiante città dei fiori, Tulln. Questa cittadina romana è patria del pittore espressionista Egon Schiele al quale è dedicato un museo. A Tulln si prosegue lungo fiume fino ad arrivare all’ imperiale capitale austriaca, Vienna.   

     

    5° Vienna.

    Dopo colazione fine dei servizi.

     

    Per motivi organizzativi, climatici o per disposizioni delle autorità locali, l’itinerario potrebbe subire modifiche prima e/o durante la vacanza.

     

  • Caratteristiche

    Questo tour si svolge lungo il percorso ciclabile più famoso al mondo: la ciclabile del Danubio. E a ragione: ottime piste ciclabili ben attrezzate, completamente pianeggiante, perfetta segnaletica, oltre ad un bellissimo e variegato paesaggio. 

    Partendo da Passau, l’itinerario si snoda su entrambe le rive del Danubio, tuttavia si preferisce di solito una riva all’altra o perché il paesaggio è più bello e la strada meno trafficata o perché (raramente) manca proprio la ciclabile. Per il passaggio da una riva all’altra avete a disposizione ponti, centrali elettriche e dei tipici traghetti di legno che possono portare un massimo di 15-20 persone e biciclette. Questi sono abbastanza frequenti, ma non si trovano ovunque. Vi consigliamo quindi di seguire le nostre indicazioni riportate nel programma concordemente alla vostra lista hotel: leggete alla mattina in che riva si trova il vostro hotel per sapere dove e quando attraversare il Danubio. 

     

    “Ma è veramente completamente pianeggiante?”

    Il paesaggio nei pressi di Passau è montuoso, ma la strada si tiene pianeggiante lungo il fiume; una volta a Linz il paesaggio si amplia passando attraverso le campagne austriache. Solo nei pressi di Mauthausen troverete qualche piccola e facile salita. Una volta a Melk si arriva nella splendida valle della Wachau che presenta qualche saliscendi in più rispetto al resto del percorso, ma senza alcuna vera difficoltà. Unica salita degna di essere chiamata tale si trova subito dopo Melk per riprendere la ciclabile, ma la si può affrontare tranquillamente spingendo la bicicletta per 200 m. Tutti gli hotel che si trovano in collina, invece, dispongono di un servizio di trasferimento. Infine si segnala la salita di 400m per arrivare all’hotel Landgasthof Sengstbratl di Wallsee: anche in questo caso potrete tranquillamente scendere e spingere la bicicletta.  

     

    “Ma è veramente tutta pista ciclabile?”

    La maggior parte del percorso è su pista ciclabile asfaltata, supportata da numerosi punti di ristoro, panchine, bar, ristoranti, alcune fontanelle per l’acqua (non numerosissime), parco giochi e qualche wc pubblico. Alcuni tratti sono su strade secondarie con traffico limitato. Da segnalare soprattutto la strada prima di Ybbs senza ciclabile, ma il traffico è abituato alla continua presenza di ciclisti. Gli unici punti che vi richiederanno più attenzione sono l’entrata a Linz e alcuni ponti più trafficati. 

    La segnaletica presente ovunque renderà facilissimo seguire il percorso e in ogni caso vi verrà fornita la mappa e la descrizione dettagliata dell’itinerario.

     

     

  • Come arrivare

    Il nome dell’hotel d’arrivo vi sarà comunicato nel Documento Finale che riceverete qualche giorno prima della partenza.

     

    In aereo

    Potete raggiungere Passau volando su Vienna e raggiungendo Passau in treno. L’aeroporto di Vienna è servito dalle seguenti compagnie:

     

    Eurowings da Milano Malpensa, Roma Fiumicino.

    Austrian Airlines da Roma Fiumicino, Firenze, Venezia, Bologna, Milano Malpensa

    Vueling da Firenze, Roma Fiumicino

    Easyjet da Napoli

    Ryanair da Milano Bergamo, Pisa

    Wizzair da Bari, Catania, Malpensa, Roma Fiumicino

     

    Per raggiungere Passau dall’aeroporto di Vienna potete prendere un treno, con un cambio a Wien Meiding o Linz Hbf (durata: ca. 3 ore e mezza, costo: 60/80 €) . Informazioni al sito www.bahn.com.

     

    In alternativa sarà possibile volare anche su Monaco di Baviera. L’aeroporto di Monaco è servito dalle seguenti compagnie:

     

    Eurowings da Napoli, Olbia, Lamezie Terme

    Air Dolomiti da Milano Malpensa, Venezia, Firenze, Torino, Bologna, Pisa

    Lufthansa da Roma Fiumicino, Catania, Palermo, Milano Malpensa, Venezia, Napoli, Olbia, Torino, Bologna, Pisa

    Alitalia da Roma Fiumicino

    Vueling da Roma Fiumicino

     

    Da Monaco poi si raggiunge Passau in treno: un treno ogni ora al minuto 24, impiega circa 2 ore e 15, costo circa 30€. Informazioni al sito www.bahn.com. Attenzione, in estate fanno spesso lavori sulla linea Monaco – Passau. Potrete in alternativa prenotare un transfer dall’aeroporto di Monaco o dalla stazione fino all’imbarco. 

     

    Chiedeteci un preventivo: ricordatevi che prima si prenota meno si spende!

     

    In treno

    Non esistono collegamenti diretti dall’Italia a Linz, dovete prevedere oltre ai cambi in Italia anche un paio di cambi in Austria/Germania.

    Orari e prezzi sui siti www.trenitalia.com oppure www.bahn.com

     

    In auto

    A seconda della città di partenza potrete optare se raggiungere Passau via Brennero o via Tarvisio. Viamichelin.it o altri siti sono disponibili per aiutarvi a calcolare il percorso più breve.

    Vi ricordiamo che in Austria per circolare sulle autostrade è necessario avere il bollino/vignetta autostradale (9,20 euro per 10 giorni) acquistabile in tutti gli autogrill prima del confine. 

     

    Parcheggio

    A seconda dell’hotel di pernottamento potrete lasciare l'auto presso:

    - il parcheggio scoperto e incustodito dell’hotel gratuito;

    - il parcheggio coperto "Parkhausgrünmarkt", a pagamento, situato sulla riva nord del Danubio. Passate il ponte dei Nibelunghi (“Nibelungenbrücke”) e proseguite diritto sulla  Hauptstraße. Trovate il parcheggio a sinistra vicino al nuovo municipio (“Neues Rathaus”). Costo ca. 14 € al giorno.

    - il parcheggio coperto "Linzer Hauptbahnhof", a pagamento, situato presso la stazione dei treni di Linz. Costo ca. 13 € al giorno.

     

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include:

    - 4 pernottamenti in hotel 3/4 stelle

    - tutte le colazioni.

     

    ll primo giorno è dedicato all'arrivo e al primo pernottamento, non è prevista nessuna pedalata. 

     

    È possibile prenotare le cene (bevande escluse). Solitamente a tre portate, potranno essere a menù fisso (alle volte con una o due varianti) o a buffet. 

    Il pranzo è libero. Lungo il percorso troverete spesso negozi o ristoranti, ma se vi aspetta una tappa molto naturalistica acquistate acqua e cibo al mattino, prima di partire.

     

    Da sapere:

    - troverete la lista hotel definitiva nel Documento Finale. 

    - in alcuni casi l'hotel potrà sistemare alcuni partecipanti in altre strutture collegate.

    - una variazione degli hotel può capitare, le strutture alternative saranno sempre della categoria prenotata.

    - la classificazione varia a seconda dalla nazione, ad esempio aria condizionata e ascensore non sono sempre presenti. 

    - alcuni hotel vi potranno chiedere un deposito cauzionale con carta di credito che verrà sbloccato alla vostra partenza. 

    - non tutte le strutture garantiscono la camera doppia con letti separati, potreste trovare camere matrimoniali con due materassi singoli.

    - le camere triple sono spesso camere doppie con letti aggiunti.

     

     

  • Bici e accessori

    Le bici previste per questo tour sono:

    - city bike a 21 rapporti con freno a manubrio, copertoni antiforatura e selle confortevoli. Non è prevista alcuna cauzione. 

    - a pedalata assistita a 21 rapporti con freno a manubrio. 

     

    Le bici sono equipaggiate con:

    - lucchetto del tipo fisso con chiave.

    - borse laterali

    - kit di riparazione 

     

    Vi consigliamo di mettere tutti i documenti e gli oggetti delicati in sacchetti di plastica per proteggerli dalla pioggia.

     

    Il casco è obbligatorio fino a 14 anni. Non lo noleggiamo, ma consigliamo sempre di indossarlo e farlo indossare ai bambini.

     

     

  • Materiale informativo

    Prepariamo con cura il materiale informativo del percorso per garantirvi una vacanza senza pensieri. Ecco come vi invieremo il pacchetto informativo (uno per camera): 

     

    Riceverete a casa, via corriere:

    - Cicloguida Girolibero Greens “Ciclabile del Danubio”

    - orari dei mezzi di trasporto in loco

    - moduli di consegna bici

    - lista dei ristoranti e delle officine

    - l’assicurazione medico/bagaglio 

    - depliant informativi

     

    Riceverete via email, a qualche giorno dalla partenza:

    - la scheda della vacanza

    - il voucher vacanza con la conferma dei servizi prenotati

    - la lista degli hotel

    - il Documento Finale, con le ultime informazioni fondamentali

     

    Riceverete all’arrivo sul posto:

    - i voucher degli hotel e dei servizi prenotati

    - le etichette bagaglio

     

    Controllate tutto il materiale, e se dovesse mancare qualcosa contattateci. 

     

    In caso di prenotazioni sotto data riceverete via email una parte dei documenti e tutto il resto vi verrà consegnato all'arrivo. 

     

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la vacanza avrete a disposizione due numeri di emergenza: 

    - il numero di Girolbero in Italia, attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00, orario italiano. 

    - il numero del referente locale.

     

  • 7 Impressioni di viaggio
    • Michele

      Vacanza del 05-09 agosto 2018

      Pubblicazione 14 agosto 2018

      Esperienza da rifare. Noi abbiamo scelto il tour per sportivi e calcolando qualche deviazione come Mauthausen, melk e qualche nostro sbaglio di strada , i km sono stati in tutto 270km.
      La prima tappa è molto impegnativa perché l hotel si trova ad oltre 10km da Persenburg con i 5 km finali al 10/12%. Perciò è assolutamente auspicabile che una volta arrivati a Maria T. chiamare il pulmino con il portabici , e farsi portare su all albergo da dove si vede un panorama fantastico
    • Valerio

      Vacanza del 29 giugno - 03 luglio 2018

      Pubblicazione 09 luglio 2018

      L'itinerario è molto bello, il tour è organizzato veramente bene. Bellissima la seconda tappa nelle campagne della Wachau.
    • Ornella

      Vacanza del 16-20 settembre 2017

      Pubblicazione 25 settembre 2017

      si vale la pena!!
    • Loretta

      Vacanza del 06-10 agosto 2017

      Pubblicazione 26 agosto 2017

      Sicuramente da fare per chi ama pedalare in totale tranquillità su percorsi sicuri ben segnalati.
      Bellissimi i luoghi visitati.
      Ottime le sistemazioni alberghiere.
    • Federica

      Vacanza del 21-25 maggio 2017

      Pubblicazione 31 maggio 2017

      Abbiamo apprezzato molto la quiete e la natura del posto. Quando capita di andare in bici in tutta tranquillità lontano dal traffico per un percorso così lungo e piacevole?
    • Lorenzo

      Vacanza del 18-22 settembre 2016

      Pubblicazione 05 ottobre 2016

      Nel complesso tutto bene ,esperienza da consigliare.
    • Andrea

      Vacanza del 10-13 agosto 2016

      Pubblicazione 12 settembre 2016

      E' stata la mia prima esperienza di questo genere e non posso che essere soddisfatto! Io e la mia ragazza abbiamo pedalato per tre giorni lungo la ciclabile del Danubio, concludendo questa splendida fatica all'ingresso di una delle città europee più affascinanti e cariche di storia. L'unico appunto che vorrei fare è legato alla lunghezza delle tappe e alla segnaletica stradale. Il primo giorno le indicazioni ci hanno portato dall'altra parte del fiume senza poter attraversare l'abitato di Amstetten come invece indicato dall'itinerario. L'ultima parte di questa interminabile tappa l'abbiamo pedalata al fianco di una statale (probabilmente avremmo dovuto prendere un traghetto ma anche qui le indicazioni non ci hanno aiutato). Così facendo all'arrivo il contachilometri segnava molti km in più rispetto a quelli previsti dalla guida. Fortunatamente i giorni successivi sono andati meglio, peccato solamente aver avuto poco tempo di visitare la pittoresca regione della Wachau che è prevista nella stessa giornata dell'attraversamento a Melk con la sua enorme e interessante basilica. Il mio suggerimento è quello di accorciare la massacrante prima tappa (87 km secondo noi almeno 100) da Linz a Persenbeug facendo terminare il secondo giorno a Melk. Da li ci sarebbe così tutto il tempo per godersi appieno la Wachau terminando la visita sempre a Krems. Questo comporterebbe un giorno in più di pedalata ma così facendo, secondo noi, le nuove tappe consentirebbero di non trasformare la pedalata in una corsa contro il tempo.
10
7