(1 impressioni)
Individuale
Bici

Austria, Ungheria

Ciclabile del Danubio

Da Passau a Budapest

da 820 €

13 giorni / 12 notti, hotel 3/4* e pensioni

da 787 €

Con Sconto Prenota Prima

per partenze successive al 20.07.2019 incluso

Prenota 4 mesi prima e riceverai uno sconto del 4% o l'assicurazione annullamento Globy Giallo inclusa: la più completa, non la solita polizza base!

chiudi X

Cod. AT002

  • Info

    Formula vacanza

    individuale

     

    Date di partenza

    ogni sabato, domenica, lunedì dal 27.04 al 23.09.19

     

    Quota per persona in doppia

    820 € hotel 3/4* e pensioni

     

    Comprende

    • 12 pernottamenti con colazione
    • trasporto bagagli
    • materiale informativo in italiano
    • traghetto Melk–Spitz 
    • ritorno in treno Budapest–Linz–Passau (bici esclusa)
    • assistenza telefonica
    • assicurazione medico/bagaglio

     

    Non comprende

    • viaggio a/r dall'Italia
    • tasse di soggiorno 
    • tracce e dispositivo GPS
    • contachilometri e caschetto
    • biglietti di ingresso alle attrazioni indicate nel programma
    • trasporti come da programma 
    • quanto non specificato alla voce “Comprende”

     

    Supplementi

    75 € media stagione (dal 1.07 al 31.08.19)

    160 € alta stagione (dal 1.05 al 30.06 e dal 1.09 al 20.09.19)

    310 € camera singola 

    200 € cene (bevande escluse) 

     

    130 € noleggio bici 

    280 € bici elettrica

     

  • Itinerario

    Arrivo individuale a Passau e primo pernottamento.

    Si parte da Passau, la Città dei Tre Fiumi, alla confluenza di Inn, Ilz e Danubio. Consigliamo una visita al suo duomo, che custodisce l’organo più grande del mondo, e all’immensa fortezza Veste Oberhaus, da cui si gode uno splendido panorama sulla città.

     

    2° Passau – Schlögen (45 km)

    Lasciata Passau si attraversa Engelhartszell, dominata dall’abbazia cistercense fondata nel 1293, ora unico convento trappista dell’Austria. Poi via sui pedali passando per Schlögen, dove il Danubio disegna una splendida ansa, rendendo questo tratto uno dei più pittoreschi di tutto il percorso. Consigliamo la passeggiata per raggiungere il belvedere e poter ammirare così il Danubio dall’alto.

     

    3° Schlögen – Linz (55 km)

    Sorpassata Aschach, un tempo sede di uno tra i più rinomati mercati locali, ed Eferding, città dei Nibelunghi con il castello di Stahrenberg, la vallata si restringe di nuovo all’altezza di Wilhering, il cui monastero cistercense, vero gioiello di stile rococò, domina sul paesaggio. Giungerete quindi a Linz, polo culturale e moderno. Visitate il centro storico in stile barocco con la piazza principale, tra le più grandi d’Europa, e la Martinkirche, la chiesa più antica d’Austria, conservata allo stato originale. 

     

    4° Linz – Grein/Ardagger (60 km)

    Consigliamo una piccola deviazione (10 km) alla splendida abbazia agostiniana di St Florian, vero gioiello del barocco austriaco, per poi raggiungere Enns, uno dei più antichi centri dell’Austria, con il cinquecentesco castello Ennsegg e i grandi palazzi rinascimentali. Oppure potete percorrere la sponda Nord verso il memoriale del Lager di Mauthausen, luogo emblematico dell’Olocausto, per poi passare per Mitterkirchen con il suo interessante museo all’aperto, e giungere infine a Grein. 

     

    5° Grein/Ardagger – Spitz/Arnsdorf (55 km + 50 min. in barca)

    Da Grein la valle si restringe all’altezza dello Strudengau, la gola del Danubio temuta un tempo dai naviganti per i suoi pericolosi vortici. Qui, dopo l’ampia spianata del Machland, il panorama torna ad essere più vario. Attrazione principale della giornata è il pittoresco paesino di Melk e la sua maestosa abbazia barocca. Dopo la visita in barca attraverso la bella valle della Wachau raggiungerete il suo cuore, Spitz. 

     

    6° Krems – Tulln (60 km)

    Eccovi quindi a pieno titolo nella valle della Wachau, famosa per la sua produzione di frutta e vino, dove incontrerete piccoli paesini tra i quali Weissenkirchen e Dürnstein. Krems an der Donau è una storica località vitivinicola che vi offre un vivace centro storico e interessanti musei, tra i quali il museo delle Caricature. Proseguite sulla sponda sud sull’ormai familiare lungofiume, superando piccoli bar che invitano alla sosta. Da qui il paesaggio cambia in campi coltivati per condurvi verso la verdeggiante città dei fiori, Tulln, paese natale del pittore Egon Schiele, al quale è dedicato un museo.

     

    7° Tulln- Vienna (45 km)

    Si prosegue diritti lungo fiume verso Vienna! La capitale asburgica vi accoglie con il suo centro storico, formato da una perfetta intersezione di strade, racchiuse nel cosiddetto Ring. Tutto in città rimanda ai fasti della principessa Sissi, e in bici o con la comoda metropolitana potrete raggiungere anche le meraviglie più lontane, come il castello di Schönbrunn, sede della casa imperiale degli Asburgo.

     

    8° Vienna – Bratislava (70 km)

    Dallo sfarzo imperiale degli edifici viennesi al verde parco naturale del Donauauen. Lungo il percorso incontrate Schönau, il castello di Orth e il palazzo degli Asburgo Eckartsau, con il giardino decorato da bellissime statue, costruito per l’imperatrice Maria Teresa. Proseguite quindi verso Hainburg e il parco archeologico del Carnutum, arrivando infine a Bratislava, dominata da un’antica fortezza del IX secolo. Non mancate di passaggiare per il centro cittadino, alla ricerca dei suoi famosi edifici religiosi e civili tra i quali il palazzo comunale, la Porta di S. Michele, il Teatro Nazionale e la Cattedrale di San Martino.

     

    9° Bratislava – Mosonmagyarovar (50 km)

    Lungo il fiume arrivate al confine tra Slovacchia e Ungheria presso Kunovŏ, a pochi chilometri da Bratislava. La ciclabile finisce e si prosegue su stradine secondarie costeggiando distese di campi coltivati a segale e a grano, alternate da alberi di noci e amarene. Pernottamento a Mosonmagyarovar, la “Porta dell’Ungheria” o “Città dei 17 ponti”. 

     

    10° Mosonmagyarovar – Komarno/Komarom (65 km + 25 min. in treno) 

    In treno raggiungerete Györ (bici esclusa, ca. 5 € da pagare in loco), antica cittadina romana dal bel centro storico barocco, oggi importante centro culturale ungherese. Poi sui pedali verso Bàbolna, cittadina conosciuta soprattutto per l’allevamento di cavalli e le sue scuderie storiche, per raggiungere infine Komarom, la “Città Doppia”, perché suddivisa tra due stati, Slovacchia e Ungheria. 

     

    11° Komarno/Komarom – Visegrad (70 km)

    Oltrepassate il castello romano di Kelamantia e pedalate attraverso i piccoli paesini agricoli d'altri tempi. Infine raggiungerete Esztergom, antica capitale e centro ecclesiastico, tuttora sede dell’arcivescovo della Chiesa Cattolica Ungherese. La città, oltre ad essere caratterizzata da numerosi e affascinanti edifici religiosi, tra cui la cattedrale, possiede anche una fortezza che ha dato i natali al fondatore dello stato ungherese, S. Stefano. Da qui seguendo il Danubio arriverete a Visegrad, con il suo palazzo reale e il castello a dominare la bella ansa del fiume.

     

    12° Visegrad – Budapest (40 km)

    Raggiungete in traghetto Szob, sulla riva sinistra del Danubio, e seguite il corso del fiume fino all’isola di Szentendri Sziget e quindi a Szentendre: la cittadina è famosa per i suoi tortuosi vicoli dal sapore antico e per il museo con l’immenso tesoro della Chiesa Ortodossa. Da qui vi consigliamo di raggiungete in treno Budapest (non incluso nella quota).

     

    13° Budapest

    Dopo colazione, fine dei servizi. Ritorno in treno a Passau con un cambio incluso. Se avete le vostre biciclette potrete trasportarle solo su treni regionali (biglietto non incluso).

     

    Per motivi organizzativi, climatici o legati a disposizioni delle autorità locali indipendenti dalla nostra volontà, l’itinerario potrebbe subire modifiche più o meno considerevoli prima e/o durante la vacanza. Lungo il percorso ci potrebbero essere deviazioni temporanee impossibili da prevedere: ciascun ciclista è tenuto a decidere in autonomia se e come affrontare questi tratti.

     

  • Caratteristiche

    Da Passau a Vienna

    La Ciclabile del Danubio da Passau a Vienna è una delle ciclabili più famose d’Europa per una serie di servizi che vengono offerti lungo il suo percorso e per la facilità del tragitto: è completamente pianeggiante e vi permette di pedalare su ciclabili asfaltate o stradine a basso traffico.

    La segnaletica è così precisa che il difficile sarà perdersi. D’altronde avrete sempre accanto il Danubio che vi indicherà la strada.

     

    Unica avvertenza: per visitare determinati luoghi e paesi dovrete studiare in anticipo su che riva si trovano. I ponti e traghetti non sono ovunque, quindi per evitare di fare strada in più o di dover tornare indietro, vi consigliamo di studiare bene il percorso sulle mappe che vi verranno consegnate in base a ciò che volete visitare.

     

    Da Vienna a Budapest

    Il percorso è pianeggiante e solo nelle ultime due tappe collinare. Pedalerete su pista ciclabile in Austria, su strade secondarie in Ungheria e Slovacchia, dove peraltro c’è l’obbligo del caschetto.

     

    Il percorso da Vienna a Budapest, pur essendo la continuazione della ciclabile più famosa d’Europa (la Passau-Vienna), non ha le stesse caratteristiche.

     

    In primo luogo, i tratti di vera e propria ciclabile si limitano alla parte austriaca fino a Bratislava. La parte slovacca e ungherese è principalmente su stradine secondarie di campagna, dove talvolta il poco traffico che c’è scorre molto velocemente, state sempre in fila indiana e sfruttate la banchina stradale.

     

    In secondo luogo, la segnaletica in questi due paesi è più scarsa, tuttavia sarà facile seguire l’itinerario seguendo la mappa che vi consegneremo al primo hotel. Più complicato sarà invece orientarsi nelle grandi città come Györ e Bratislava: vi verrà quindi data una mappa specifica.

     

    Infine, il paesaggio è molto più “mosso” rispetto alla Passau-Vienna, e soprattutto le ultime due tappe hanno diversi saliscendi.

     

    Consigliamo di provvedere sempre al mattino al rifornimento di cibo e acqua a sufficienza per tutto il giorno: bar, ristoranti e supermercati non sono infatti molto numerosi.

     

     

  • Come arrivare

    Il nome dell’hotel d’arrivo vi sarà comunicato nel documento finale che riceverete qualche giorno prima della partenza. L’hotel si trova a pochi km dal centro cittadino di Passau, prendendo un bus alla stazione dei treni raggiungerete il vostro hotel in 10/15 minuti. Il bus ferma direttamente davanti al vostro hotel.

     

    In aereo

    Potete raggiungere Passau volando su Vienna. L’aeroporto di Vienna è servito dalle seguenti compagnie:

    Eurowings da Bari, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Lamezia Terme, Milano, Napoli, Olbia, Palermo, Pisa, Roma, Venezia e Verona.

    Austrian Airlines da Roma, Napoli, Bologna, Lamezia Terme, Milano Malpensa, Olbia, Venezia.

    Vueling da Roma Fiumicino.

    Easyjet da Napoli.

     

    Chiedeteci un preventivo: ricordatevi che prima si prenota meno si spende! 

     

    Per raggiungere Passau dall’aeroporto di Vienna potete prendere un treno, con un cambio a Wien Meiding o Linz Hbf (partenze ogni mezz’ora dalle 08:03 alle 21:33). 

     

    In treno

    Orari e prezzi sui siti Trenitalia oppure Bahn.com. Dalla stazione potete raggiungere l’hotel con in 10/15 minuti con il bus.

     

    In bus

    Con Flixbus potrete raggiungere Passau, con un cambio a Monaco di Baviera. Partenze dalle maggiori città italiane: da Milano, Torino, Venezia, Verona, Trento, Udine, Bologna, Genova, Ancona, Pisa, Firenze e Roma. Maggiori informazioni sul sito: www.flixbus.it

     

    In auto

    A seconda della città di partenza potrete optare se raggiungere Passau via Brennero o via Tarvisio. Viamichelin.it o altri siti sono disponibili per aiutarvi a calcolare il percorso più breve.

    Vi ricordiamo che in Austria per circolare sulle autostrade è necessario avere il bollino/vignetta autostradale (9,20 euro per 10 giorni) acquistabile in tutti gli autogrill prima del confine.

     

    Parcheggio

    Potrete lasciare l'auto presso:

    - il parcheggio all’aperto presso il punto di consegna bici. Nel vostro pacchetto è compreso un parcheggio privato incustodito per tutta la settimana del tour e per le eventuali notti extra già prenotate precedentemente. Per qualsiasi prolungamento non prenotato con Girolibero dovrete versare € 6 al giorno. 

    - il parcheggio coperto presso la stazione dei treni. Questo posteggio non è prenotabile e costa ca. 5 € al giorno dal pagare in loco.

     

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include:

    - 12 pernottamenti in hotel 3/4*;

    - tutte le colazioni.

     

    Il pranzo è libero. Lungo il percorso trovererete spesso negozi o ristoranti solo nella tratta Passau–Vienna, ma se vi aspetta una tappa molto naturalistica, soprattutto dopo Vienna acquistate acqua e cibo al mattino, prima di partire.

     

    È possibile prenotare le cene (bevande escluse). Solitamente a tre portate, potranno essere a menù fisso (alle volte con una o due varianti) o a buffet. 

     

    Da sapere:

    • troverete la lista hotel definitiva nel documento finale. 
    • in alcuni casi l'hotel potrà sistemare alcuni partecipanti in altre strutture collegate.
    • una variazione degli hotel può capitare, le strutture alternative saranno sempre della categoria prenotata.
    • la classificazione varia a seconda dalla nazione, ad esempio aria condizionata e ascensore non sono sempre presenti. 
    • alcuni hotel vi potranno chiedere un deposito cauzionale con carta di credito che verrà sbloccato alla vostra partenza. 
    • non tutte le strutture garantiscono la camera doppia con letti separati, potreste trovare camere matrimoniali con due materassi singoli.
    • le camere triple sono spesso camere doppie con letti aggiunti.

     

  • Bici e accessori

    Le bici previste per questo tour sono:

    • city bike a 21 rapporti con freno a manubrio, copertoni antiforatura e selle confortevoli. Non è prevista alcuna cauzione. 
    • a pedalata assistita a 21 rapporti con freno a manubrio. È prevista una cauzione pari a 180 €.

     

    Le bici sono equipaggiate con:

    • lucchetto del tipo fisso con chiave (rimovibile solo quando questo è chiuso).
    • borse laterali impermeabili. Vi consigliamo, in ogni caso, di mettere tutti i documenti e gli oggetti delicati in sacchetti di plastica per proteggerli da un’eventuale pioggia.  

     

    Il casco è obbligatorio per tutti in Slovacchia. Non lo noleggiamo, ma consigliamo sempre di indossarlo e farlo indossare ai bambini.

     

  • Materiale informativo

    Prepariamo con cura il materiale informativo del percorso per garantirvi una vacanza senza pensieri. Ecco come vi invieremo il pacchetto informativo (uno per camera): 

     

    Riceverete a casa:

    • scheda del viaggio
    • ciclovia del danubio fino a Vienna e descrizione del percorso da Vienna a Budapest in italiano
    • assicurazione medico/bagaglio 
    • depliant informativi

     

    Riceverete via email, a qualche giorno dalla partenza:

    • voucher vacanza come conferma dei servizi prenotati
    • lista e i voucher degli hotel
    • documento finale con le informazioni fondamentali per la vacanza

     

    Riceverete all'arrivo:

    • voucher degli hotel
    • etichette bagaglio
    • mappe del tour

     

    Controllate tutto il materiale, e se dovesse mancare qualcosa contattateci. 

     

    In caso di prenotazioni sotto data riceverete via email una parte dei documenti e tutto il resto vi verrà consegnato all'arrivo. 

     

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la vacanza avrete a disposizione per emergenze: 

    • il numero di Girolibero in Italia, attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00
    •  i contatti del referente locale
  • 1 Impressioni di viaggio
    • Fulvio

      Vacanza del 21 maggio - 01 giugno 2017

      Pubblicazione 06 giugno 2017

      Bellissimo tracciato, servizi di ottimo livello
16
1