• Info

    Formula vacanza

    individuale

     

    Date di partenza:

    ogni sabato dal 27.04 al 14.09.19, anche la domenica dal 30.06 al 18.08.19

     

    Quota per persona in doppia

    499 € hotel 3/4*

     

    Comprende

    • 6 pernottamenti con colazione
    • trasporto bagagli
    • materiale informativo 
    • tracce GPS
    • assistenza telefonica 
    • assicurazione medico/bagaglio

     

    Non comprende

    • viaggio a/r dall'Italia
    • tasse di soggiorno 
    • dispositivo GPS
    • biglietti di ingresso alle attrazioni indicate nel programma
    • trasporti come da programma 
    • quanto non specificato alla voce “Comprende”

     

    Supplementi
    210 € camera singola
    130 € cene ( bevande escluse)
    45 € alta stagione (dal 16.06 al 26.08.19)


    65 € noleggio bici
    130 € bici elettrica
    55 € transfer Bruges-Bruxelles (il venerdì, dal 06.07 al 14.08 anche il sabato)

     

    Notti extra in doppia/singola con colazione:
    55/95 € a Bruges
    55/100 € a Bruxelles (prezzo valido nei weekend, luglio-agosto tutti i giorni)

     

    Riduzioni
    Per la terza persona in camera:
    100% 0-2 anni
    50 % 3-6 anni
    25 % 7-11 anni


    Nessuna riduzione terzo adulto in camera (a Bruges verranno prenotate una doppia e una singola, senza supplemento).

  • Itinerario

    Arrivo individuale a Bruxelles. Oggi non si pedala, ma il pernottamento è ugualmente incluso.
    Bruxelles è sicuramente una città affascinante grazie alla sue proposte culturali, storiche e artistiche. Se avete del tempo, approfittatene per visitare il centro: oltre alla famosissima statua del Manneken Pis ed alla sede della Commissione Europea, potrete vedere i bei palazzi classici in stile Liberty e le affascinanti chiese gotiche. E non dimenticate di assaggiare il celebre cioccolato belga!

    2° Bruxelles – Mechelen (65 km)
    Si pedala in direzione di Leuven, la più antica città universitaria del Belgio, conosciuta anche per le birre qui prodotte. Proseguite sulla ciclabile, e da lontano riuscirete già a scorgere le torri del municipio e la cattedrale di San Rumbold di Mechelen, città sul fiume Dijle. Vi consigliamo una passeggiata in questa cittadina per ammirare i monumenti storici risalenti al periodo del dominio borgognone.

    3° Mechelen – Bornem (30 km)
    Di nuovo in sella, proseguite lungo i fiumi Repel e Schelda per arrivare a Bornem. Vista la brevità della tappa, se desiderate, vi rimarrà del tempo sufficiente per prendere il treno in direzione di Anversa (15 minuti di percorrenza), dove potrete ammirare la ricca architettura della capitale fiamminga. Da non perdere la famosa fontana con la statua Silvius Brado, i palazzi delle corporazioni, il museo dei diamanti e la casa del pittore Rubens.

    4° Bornem – Gent (65 km)
    La tappa di oggi segue ancora il fiume Schelda e la sua ciclabile serpeggiante verso Gent, una delle più belle città d’arte fiamminghe, considerata un vero e proprio museo all’aria aperta. Non può certo mancare una visita al suo grazioso centro storico, ed in particolare alla chiesa di San Nicola, al Castello dei Contu, da dove si ha una bellissima vista sulla città, e al Beffroi, torre campanaria del XIV secolo. Per gli amanti della pittura fiamminga, consigliata una visita alla cattedrale di S.Bavone, che ospita opere di Rubens e dei fratelli Van Eyck.

    5° Gent – Bruges (50 km)
    Da una meraviglia all’altra: la ciclabile vi porterà direttamente a Bruges, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. È d’obbligo una passeggiata nel caratteristico centro storico del XIII secolo per visitare le piazze Markt e Burg, la torre campanaria, il municipio e molto altro ancora. E per recuperare le energie, una buona birra belga e “frites”!

    6° Bruges – Mare del Nord – Bruges (50 km)
    In bicicletta lungo i canali per raggiungere de Haan, cittadina sul Mare del Nord, dove potrete rilassarvi in spiaggia. In alternativa, potrete continuare la visita di Bruges e dei suoi musei, o ancora prendere un treno che in 15 minuti vi porta ad Ostenda e al suo porto. Pernottamento a Bruges.

    7° Bruges
    Dopo colazione, fine dei servizi.

     

    Per motivi organizzativi, climatici o per disposizioni delle autorità locali, l’itinerario potrebbe subire modifiche prima e/o durante la vacanza.

     

  • Caratteristiche

    La regione delle Fiandre, dove si svolge il vostro tour, è caratterizzata da un’estesa piana costiera, dove si trovano campi, boschi, dune di sabbia e polder, ossia terreni sotto al livello del mare, che sono stati strappati al mare stesso e vengono protetti da dighe e canali.

     

    Il percorso per gran parte del tour non sarà quindi difficile da percorrere poiché pianeggiante. Solo nella prima tappa incontrerete alcune piccole colline con qualche saliscendi, che potrete affrontare scendendo dalla bici e spingendola, se non ve la sentite di pedalare.

     

    Inoltre il Belgio, come i Paesi Bassi, ha sviluppato recentemente la rete delle sue ciclabili, dotandola di un sistema di segnaletica molto efficiente. Ogni incrocio infatti è identificato con un numero chiamato Knookpunkt o Cyclepoint e fornisce l’ubicazione tramite dei cartelli degli altri incroci più vicini. Sarà quindi facile, seguendo una linea numerica, arrivare alla meta. 

     

  • Come arrivare

    Il nome dell’hotel d’arrivo vi sarà comunicato nel documento finale qualche giorno prima della partenza. Sarà facilmente raggiungibile dalla Stazione Centrale dei treni di Bruxelles in taxi o a piedi.

     

    In aereo
    A Bruxelles esistono due aeroporti: il Charleroi a 45 km e l’International Zaventem a 12 km.
    Sono collegati con i principali aeroporti italiani dalle seguenti compagnie aeree:

    • Brussels Airlines da Bologna, Milano, Roma Fiumicino, Venezia, Catania, Firenze, Napoli, Torino, Palermo.
    • Ryanair da Alghero, Bari, Bologna, Brindisi, Cagliari, Comiso, Lamezia, Milano Bergamo, Milano Malpensa, Napoli, Perugia, Pescara, Roma Fiumicino, Treviso, Venezia, Torino, Verona. 
    • Alitalia da Milano, Roma Fiumicino.

     

    Potrete richiedere una quotazione per voli di linea mandando una mail a: biglietteria@girolibero.it

     

    Per raggiungere il centro città di Bruxelles da Charleroi potete prendere un bus navetta (durata: 1 ora, costo: ca. 15 € solo andata). Per maggiori informazioni consultate il sito: www.brussels-city-shuttle.com.

     

    Dall’International Zaventem trovate un treno che vi conduce direttamente alla stazione dei treni (durata: 20 minuti ). Per maggiori informazioni: Belgian Rail.

     

    In treno
    Non esistono collegamenti diretti dall’Italia a Bruxelles, dovete prevedere diversi cambi. Orari e prezzi sui siti Trenitalia oppure Ferrovie Tedesche Deutsche Bahn.

     

    In auto
    A seconda della città di partenza ci sono diversi itinerari per raggiungere Bruxelles.Viamichelin.it o altri siti sono disponibili per aiutarvi a calcolare il percorso più breve.
    Vi ricordiamo che in Austria/ Svizzera per circolare sulle autostrade è necessario avere il bollino/vignetta autostradale (Austria: circa 9,20 € per 10 giorni; Svizzera: circa 39 € valido 14 mesi da dicembre dell’anno prima a gennaio dell’anno dopo) acquistabile in tutti gli autogrill prima del confine.

     

    Parcheggio
    Poiché il vostro tour termina a Bruges vi suggeriamo di lasciare qui la vostra macchina, una città più piccola dove parcheggiare con maggior facilità.
    Vi suggeriamo di parcheggiare presso:

    • Parcheggio della stazione (Parking Centrum-Station), al costo di 3,50 €/giorno. 
    • Parcheggio presso l’hotel. Maggiori informazioni nel documento finale.

    Per andare a Bruxelles potrete prendere il treno che impiegherà circa 1:30 h al prezzo di circa 15 €. Per maggiori informazioni consultate il sito: Belgian Rail.

     

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include:

    • 6 pernottamenti in hotel 3/4 stelle;
    • tutte le colazioni.

    È possibile prenotare le cene (bevande escluse). Solitamente a tre portate, potranno essere a menù fisso (alle volte con una o due varianti) o a buffet.

     

    ll primo giorno è dedicato all'arrivo e al primo pernottamento, non è prevista nessuna pedalata.

     

    Da sapere:

    • troverete la lista hotel definitiva nel documento finale. 
    • in alcuni casi l'hotel potrà sistemare alcuni partecipanti in altre strutture collegate.
    • una variazione degli hotel può capitare, le strutture alternative saranno sempre della categoria prenotata.
    • la classificazione varia a seconda dalla nazione, ad esempio aria condizionata e ascensore non sono sempre presenti. 
    • alcuni hotel vi potranno chiedere un deposito cauzionale con carta di credito che verrà sbloccato alla vostra partenza. 
    • non tutte le strutture garantiscono la camera doppia con letti separati, potreste trovare camere matrimoniali con due materassi singoli.
    • le camere triple sono spesso camere doppie con letti aggiunti.

     

  • Bici e accessori

    Le biciclette a vostra disposizione per questo tour sono:

    • biciclette ibride per adulti a 7 o 21 rapporti con freno a manubrio;
    • bici a pedalata assistita con freno a manubrio.

     

    Le biciclette sono equipaggiate con:

    • una borsa da bici
    • un contachilometri ogni 2 bici
    • pompa
    • lucchetto
    • kit di riparazione (camera d’aria, levette, colla e pezze, chiavi).  Consiglio: se ne siete già in possesso, portate il vostro kit di riparazione.. a volte è più semplice lavorare con i propri strumenti!

     

    Il casco non è obbligatorio. Non lo noleggiamo, ma consigliamo sempre di utilizzarlo e farlo indossare ai bambini.

     

     

  • Materiale informativo

    Per permettervi di viaggiare autonomamente ma senza pensieri, prepariamo con cura il materiale informativo del percorso ciclabile.

     

    Prima della partenza invieremo il pacchetto informativo via corriere: chi ha seguito la prenotazione riceverà un pacchetto per camera/cabina.

     

    Riceverete a casa:

    • la scheda del viaggio
    • descrizione del percorso in italiano
    • mappe del tour
    • l’assicurazione medico/bagaglio 
    • depliant informativi

     

    Riceverete via email, a qualche giorno dalla partenza:

    • voucher vacanza come conferma dei servizi prenotati
    • la lista degli hotel
    • il documento finale con le informazioni fondamentali per la vacanza

     

    Riceverete all’arrivo:

    • etichette bagaglio

     

    Controllate tutto il materiale, e se dovesse mancare qualcosa contattateci.

    In caso di prenotazioni sotto data riceverete via email una parte dei documenti e tutto il resto vi verrà consegnato all'arrivo.

     

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la vacanza avrete a disposizione per le emergenze:

    • il nostro numero in Italia, attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00 
    • i contatti del referente locale.

     

  • 10 Impressioni di viaggio
    • Massimiliano

      Vacanza del 25 agosto - 02 settembre 2018

      Pubblicazione 09 settembre 2018

      Se rivedono il percorso sarà veramente un bellissimo viaggio divertente e culturale. Suggerisco 1 notte in più a Bruxelles e Bruges.
    • Federica

      Vacanza del 12-18 agosto 2018

      Pubblicazione 30 agosto 2018

      Bel giro delle Fiandre, alcune tappe sono lunghe ma assolutamente fattibili per chi ha un minimo di allenamento fisico e un po' di abitutine a stare seduto sulla bici.
      A parte la prima, che ha qualche sali scendi in uscita da Bruxelles, le tappe sono tutte pianeggianti. Le difficoltà maggiori possono essere il vento (praticamente sempre presente nella nostra esperienza) e la pioggia che, per fortuna, abbiamo avuto solo i primi due giorni.
      Da tenere presente, nel prevedere la propria tabella di marcia, che gli attraversamenti in battello - tappa Mechelem-Bormen - comportano la perdita di un po' di tempo.
      Consiglio i repellenti per le vespe, presenti a iosa, non tanto sul percorso, quanto in tutte le città, Bruxelles compresa. Io sono stata punta e non è mai un'esperienza piacevole.
    • Cristina

      Vacanza del 12-18 agosto 2018

      Pubblicazione 23 agosto 2018

      Percorso più che fattibile
    • Francesco

      Vacanza del 04-10 agosto 2018

      Pubblicazione 18 agosto 2018

      Girare le Fiandre in bicicletta è davvero una bella esperienza, ti permette di vedere da vicino i diversi paesaggi partendo da una bella città come Bruxelles fino ad arrivare al Mare del Nord passando per le tranquille campagne e lungo i canali. A nostro avviso è utile un po' di preparazione fisica.
    • Maurizio

      Vacanza del 15-21 luglio 2018

      Pubblicazione 14 agosto 2018

      Prima di partire, se potete, controllate il percorso sulla mappa dove sono segnalati i cycle point, una volta che si è imparato a conoscerli sono utilissimi
    • Antonella

      Vacanza del 29 luglio - 04 agosto 2018

      Pubblicazione 09 agosto 2018

      Città e paesi meravigliosi. Birre da favola a prezzi accessibilissimi mentre acqua e caffè solo per "ricchi"
    • Ester

      Vacanza del 23-29 giugno 2018

      Pubblicazione 04 luglio 2018

      Percorso che ti permette, in cinque giorni di pedalata, di vedere le più belle città storiche del Belgio.
      Ciclabili perfette, quasi tutte asfaltate. Ci fanno pure i segni con lo spray per indicarti le eventuali imperfezioni!
    • Cinzia

      Vacanza del 16-22 luglio 2017

      Pubblicazione 01 agosto 2017

      L'itinerario è molto bello e facile. Il giro è fattibile anche da chi non è molto allenato. Colpisce positivamente la considerazione che hanno in Belgio per i ciclisti. Ci sono moltissime piste ciclabili e anche quando si devono percorrere tratti di strada normale c'è sempre il massimo rispetto per chi pedala.
    • Rena

      Vacanza del 09-15 luglio 2017

      Pubblicazione 24 luglio 2017

      Viaggio molto interessante, si attraversano cittadine veramente carine, con tanti monumenti, chiese, mostre e tanto altro da vedere! Dicono che le lingue ufficiali del Belgio sono il fiammingo e il francese, ma il francese non tutti lo parlano, quindi ci si arrangia bene col solito inglese..Poi naturalmente bisogna essere attrezzati per la pioggia, sempre in agguato anche in luglio. Ma, nel complesso, questo viaggio permette di fare conoscenza con il Belgio e di apprezzare lo stile di vita della sua popolazione, non ultimo per la capillare ed ordinata diffusione di vie ciclabili.
    • Roberto

      Vacanza del 13-19 agosto 2016

      Pubblicazione 10 settembre 2016

      Giro molto bello. Paesaggi e città stupende. Tempo ottimo.
18
10