• Info

    Formula vacanza

    Individuale

     

    Date di partenza

    Ogni sabato dal 23.04 al 9.07 e dal 27.08 al 1.10.2022.
    Partenze extra possibili con un minimo di 6 persone.

     

    Quota per persona

    Stagione 1 | 23.04 e 1.10.2022

    Gold | per lo più hotel 4*, con qualche hotel 3*
    730 € in camera doppia
    980 € in camera singola
    600 € 3. persona in camera tripla:

    Silver | hotel 3*
    630 € in camera doppia
    850 € in camera singola
    520 € 3. persona in camera tripla

     

    Quota comprende

    • 7 pernottamenti con colazione
    • app con mappe, descrizione del percorso, punti di interesse e tracce GPS
    • materiale informativo digitale
    • trasporto bagagli (un solo bagaglio di 20kg per persona)
    • traghetti del 2° giorno (bici esclusa)
    • assistenza MAXI
    • assicurazione medico-bagaglio


    Quota non comprende

    • viaggio per Mestre e da Parenzo
    • pasti non menzionati
    • bevande
    • ingressi
    • mance, extra e quanto non specificato
    • assicurazioni facoltative (vedi dettagli)

    Da pagare sul posto

    • tasse di soggiorno (ca. 10-15 €)
    • tassa d’ingresso a Venezia: entrata in vigore prevista il 1. gennaio 2022 (ca. 3-10€/giorno)
    • biglietto bici sui traghetti del 2° giorno (ca. 2 €/bici)


    Supplementi per persona

    80 € stagione 2 | Gold+Silver | 24.04 - 20.05 e 10.09 - 30.09.2022
    120 € stagione 3 | Gold+Silver | 21.05 - 9.07 and 27.08 - 9.09.2022

    Biciclette Girolibero a noleggio
    assicurazione contro furto e danno inclusa
    85 € bici touring
    220 € bici elettrica
    170 € tandem
    15 € caschetto | misure 54-61 cm

    Notti extra
    in camera doppia / singola con colazione
    70 / 120 € a Mestre | Gold
    55 / 100 € a Mestre | Silver
    Parenzo su richiesta
    from 90 / 150 € a Venice | Gold+Silver

    Transfer in traghetto da Parenzo a Venezia
    70-90 € per persona (+15 € per il trasporto di bici proprie) a seconda della stagionalità. Da richiedere al momento della prenotazione. Partenza la mattina tra le 7 e le 8 (tempo di percorrenza circa 4 ore).
    Nel caso di mancata partenza del traghetto, la tratta Parenzo-Venezia verrà sostituita da un transfer privato.
    Per la prenotazione servono i seguenti dati: nome e cognome esatti (come compaiono sul documento di identità), nazionalità, data di nascita e numero del documento di identità.
    La validità residua del documento di identità dev'essere di 90 giorni dalla data prevista di conclusione del soggiorno in Croazia.

  • Itinerario

    1° Arrivo a Mestre, la terraferma di Venezia
    Arrivo a Mestre. L'area di Mestre è collegata con Venezia tramite il Ponte della Libertà, costituito da due ponti affiancati realizzati in epoche differenti: il ponte ferroviario del 1846 e quello stradale, inaugurato nel 1933. Mestre si trova in una posizione strategica e non è da meno alla sua vicina più illustre, in quanto vanta innumerevoli angoli di pregio, che vi consigliamo di scoprire. La centralissima Piazza Ferretto, dominata dalla medievale Torre dell'Orologio, è fiancheggiata da trattorie e bar all'aperto, e per questo è chiamata il "salotto" di Mestre. Da non perdere sono anche il Palazzo Podestabile, realizzato nel 1466 per ospitare il Podestà e il Capitano di Mestre, e il Parco S. Giuliano, il polmone verde della città, affacciato sulla laguna ed esteso per circa 700 ettari.

    Sistemazione hotel

    2° Sui pedali nel fascino della laguna Nord di Venezia e il litorale veneto
    Da Mestre raggiungete l’isola del Tronchetto in bici o in treno; da qui prendete il traghetto per il Lido e poi la motonave che vi porta a Punta Sabbioni, dove inizia il vero e proprio percorso in bici. È una tappa molto appagante, che costeggia tutta la laguna Nord di Venezia: pedalate infatti con il mare alla vostra destra e la laguna a sinistra. Vi consigliamo di effettuare la breve deviazione che porta agli antichi borghi di Lio Piccolo e Mesole, lungo una strada molto panoramica che vi consente di ammirare il tipico paesaggio lagunare, fatto di barene e acque basse. Se siete fortunati, potreste persino scorgere dei fenicotteri rosa! Proseguite poi per arrivare al Lido di Jesolo, vostra meta odierna. A seconda della disponibilità delle strutture ricettive, in alternativa il pernottamento può essere a Caorle, nel qual caso continuate a pedalare lungo il fiume Sile e poi seguendo il litorale, punteggiato da casoni da pesca. Bellissimo il colpo d’occhio all’arrivo a Caorle, con il suo santuario della Madonna dell’Angelo proiettato in mare. Da non perdere una camminata sul lungomare, dove ogni anno gli scogli sono arricchiti da sculture di pregio create da scultori di diverse nazionalità.

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Bici 40/65 km, Transfer traghetto - tot. 1h

    3° L’entroterra veneto, sulle tracce di vestigia romane e veneziane, fino a Portogruaro
    Oggi lasciate la costa adriatica e vi dirigete verso l’entroterra. Il percorso si snoda lungo tranquille strade di campagna e attraversa una terra particolarmente ricca d’acqua, dove argini e isolati casolari disegnano un piacevole paesaggio. Consigliamo una visita al museo archeologico di Concordia Sagittaria: con il nome romano di Iulia Concordia, questa cittadina venne fondata nel 42 a.C. presso l’incrocio della Via Annia con la Via Postumia. Proseguite poi fino ad arrivare a Portogruaro, dove vi sistemate per la notte. L’origine del nome della città deriverebbe dalle gru, uccelli tipici delle paludi, che anticamente caratterizzavano il territorio, e il prefisso Porto deriva invece dall’antico porto commerciale fluviale ormai in disuso. Il periodo di massimo sviluppo economico e artistico della città fu durante il governo della Repubblica di Venezia: sontuosi palazzi gotici e rinascimentali rimangono come prestigiose testimonianze di quegli anni. Per concludere la giornata, fate una passeggiata nei pressi del vecchio mercato del pesce con i caratteristici mulini.

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Bici 60/40 km

    4° Verso est, alla scoperta di borghi antichi e testimonianze di un glorioso passato
    Prosegue la vostra pedalata verso oriente, attraverso campagne e piccoli abitati fino a incontrare il fiume Tagliamento, che con il suo placido corso fa da confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Il Tagliamento è lungo 170 km ed è considerato l’ultimo corridoio fluviale morfologicamente intatto delle Alpi. Dopo una pausa presso l’antico abitato di Precenicco, attraversate il bel ponte ciclopedonale sul fiume Stella e vi dirigete verso la costa del mare Adriatico. Vi consigliamo la deviazione per Marano Lagunare per assaporare un buon piatto di pesce! Dopo aver passato il borgo medievale di Strassoldo, raggiungete infine Aquileia, colonia romana fondata nel 181 a.C. e oggi uno dei più importanti siti archeologici dell’Italia settentrionale. La zona archeologica romana e la basilica patriarcale, che conserva straordinari mosaici, sono stati dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità. A seconda della disponibilità delle strutture ricettive, in alternativa il pernottamento può avvenire a Palmanova. Città fortezza costruita dai veneziani nel 1593, Palmanova è chiamata la città stellata per la sua pianta poligonale a stella con 9 punte. La città fu concepita soprattutto come macchina da guerra: il numero dei bastioni e la lunghezza dei lati furono stabiliti in base alla gittata dei cannoni del tempo.

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Bici 60/70 km

    5° L’ultimo tratto di costa italiana tra castelli arroccati e arrivo Trieste
    La tappa di oggi è ricchissima di luoghi da visitare e di paesaggi da ammirare. Appena lasciata Aquileia attraversate il fiume Isonzo, teatro di storiche battaglie, e ne seguite il corso quasi fino alla sua foce, che ospita una riserva naturale dove pascolano i cavalli bianchi di razza Camargue. Se volete, potete seguire la deviazione per visitare la bellissima Grado e proseguire poi verso est, fino ad arrivare a Monfalcone, città affacciata al punto più settentrionale del Mar Mediterraneo. Continuate in bici fino al castello di Duino, da cui si gode una stupenda vista sulle ripide pareti rocciose a strapiombo sul mare. Ha inizio ora la parte più panoramica della tappa, che vi porta al bianchissimo castello di Miramare, costruito a metà Ottocento per volere di Massimiliano d’Asburgo, arciduca d’Austria. Infine fate il vostro ingresso trionfale a Trieste: città ponte tra l’Occidente e il Centro Europa, possiede caratteri sia mediterranei che mitteleuropei. Questi ultimi si rilevano soprattutto dall’architettura dei suoi edifici e dagli ampi viali e piazze. Il suo porto fu il principale sbocco marittimo dell’Impero Asburgico. Simbolo della città è l’affascinante piazza Unità d’Italia, la più grande piazza d’Europa che si affaccia sul mare: si apre da un lato sul Golfo di Trieste ed è circondata da eleganti palazzi.

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Bici 70/50 km

    6° Lungo la costa slovena, sull’ex ferrovia Parenzana, fino a Pirano e Portorose
    Tappa di media difficoltà, per la presenza di alcune brevi ma impegnative salite. Potete decidere di uscire da Trieste in bici, facendo attenzione al traffico, oppure in motonave, con un breve transfer da Trieste a Muggia. In ogni caso, dopo aver lasciato Trieste, raggiungete il confine sloveno in località Rabuiese, da dove inizia una stupenda pista ciclabile ricavata lungo il tragitto dell’ex ferrovia Parenzana. Inaugurata nel 1901, questa ferrovia, con i suoi 123 km di sviluppo, è stata la più lunga linea a scartamento ridotto costruita dall’Impero Austro-Ungarico. Arrivate così a Capodistria (Koper in sloveno) e successivamente incontrate l’abitato di Isola, che in origine era proprio un’isola dell’Adriatico settentrionale. Colonizzata per la prima volta dai romani, passò poi sotto il controllo di Venezia, la cui inconfondibile architettura è ancora perfettamente visibile nel centro storico. Poco dopo aver attraversato la zona delle saline di Strugnano, vi aspetta un favoloso percorso a picco sul mare per raggiungere l’incantevole cittadina di Pirano, collocata sulla punta della penisola omonima. La città vanta pregevoli esempi di architettura medievale e una ricca eredità culturale derivante dal lungo dominio e influenza di Venezia. Infine, seguendo il tortuoso lungomare, arrivate a Portorose (Portoroz in sloveno), vivace città balneare e stazione termale dal XIX secolo.

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Bici 45 km

    7° Sulla strada per Parenzo, tra vigneti, uliveti e cittadine sul mare
    Lasciate la città di Portorose e iniziate a pedalare verso sud, sempre lungo la ciclabile Parenzana, che ora si addentra nell’entroterra. Poco prima del confine croato, vi consigliamo di visitare le saline di Sicciole (Se ovlje in sloveno), le più settentrionali del mar Mediterraneo, che fanno parte di un affascinante parco naturale protetto dall’Unesco. Entrati in Croazia, arrivate all’abitato di Buje, costruito sulla sommità di un colle ai cui piedi passava la via Flavia dell’antica Roma. Il suo territorio è interamente coltivato a vite e ulivo con una produzione d’eccellenza. Proseguite poi fino a Cittanova (Novigrad in croato) che rimase legata alla Repubblica di Venezia fino alla sua caduta nel 1797 e in seguito seguì le stesse sorti delle altre città istriane, passando sotto il dominio austriaco, francese e italiano, fino alla Seconda Guerra Mondiale. Vi consigliamo la deviazione per la grotta di Baredine, dove potete visitare cinque sale ricche di stalattiti e stalagmiti, e persino un lago sotterraneo, situato a 60 m di profondità. Arrivate infine a Parenzo (Pore  in croato), termine della ferrovia parenzana e anche del vostro viaggio in bici. La città vanta antiche origini romane e la struttura del castrum romano è ancora ben visibile: il Decumano e il Cardo Massimo sono infatti conservati perfettamente. Prendetevi il tempo per passeggiare nel centro storico, ricco di bei negozi, case romaniche e palazzi gotici veneziani. Non dimenticate di visitare il principale monumento di Parenzo, il complesso della Basilica Eufrasiana con i suoi mosaici, risalente al V secolo e patrimonio Unesco.

    Sistemazione hotel, Pasti colazione, Bici 55 km

    8° Fine tour a Parenzo
    Se dovete tornare a Venezia, possiamo prenotare il traghetto di linea da Parenzo. Per chi invece può concedersi ancora un po’ di vacanza, c’è solo l’imbarazzo della scelta per godervi Parenzo o un’altra località sulla costa istriana, come Orsera, Rovigno o Pola.

    Pasti colazione

     

    Per motivi organizzativi, climatici o legati a disposizioni delle autorità locali indipendenti dalla nostra volontà, l’itinerario potrebbe subire modifiche più o meno considerevoli prima e/o durante la vacanza. Lungo il percorso, per esempio, ci potrebbero essere deviazioni temporanee causa cantieri stradali impossibili da prevedere e che normalmente sono segnalate sul posto.

     

     

  • Caratteristiche

    Cosa ti aspetta
    Il percorso si snoda per i primi tre giorni nella pianura veneta e friulana, mentre le ultime tre tappe sono caratterizzate da qualche saliscendi. Si seguono prevalentemente strade secondarie ma maggiore attenzione va posta all'ingresso e in uscita dalle città, in quanto può esserci un po’ più di traffico, soprattutto nei pressi di Trieste.

    Caratteristiche percorso

    • Livello: medio-facile
    • Chilometri totali: 315/340 km
    • Dislivello complessivo: 1.390 m
    • Terreno: 92 % asfaltato, 8 % non asfaltato
    • Collegamenti in treno tra le città del tour: NO
    • Possibilità di accorciare le tappe in treno: 4° e 5° giorno.

     

     

  • Come arrivare

    Mestre è la città di inizio viaggio da raggiungere in autonomia.
    Alcuni giorni prima della partenza ti comunicheremo il nome dell'hotel.

    In aereo
    Venezia (VCE) è l'aeroporto di riferimento.

    • dall'aeroporto di Venezia: bus navetta diretto Atvo o bus di linea Actv, durata 20 minuti circa.


    In treno
    Venezia Mestre è la stazione ferroviaria di riferimento.

    In auto
    Puoi lasciare l’auto per la durata del tour presso l'hotel o cercare parcheggi a pagamento nelle sue vicinanze. Chiedi direttamente alla struttura di pernottamento se è possibile prenotare un parcheggio per l'intera durata del viaggio.

     

     

     

  • Pernottamento e pasti

    Sistemazione
    Gli hotel di questo tour sono stati selezionati accuratamente per te. Le strutture sono facilmente raggiungibili dal percorso indicato e situate vicino ai principali punti di interesse, in modo che ogni giorno tu possa visitare la nuova città in cui ti trovi. La colazione è sempre inclusa, per iniziare con la giusta carica la giornata sui pedali.

    Comfort in dettaglio
    Puoi scegliere tra due livelli di comfort:

    Silver: hotel 3*
    L'aria condizionata in camera non è sempre garantita.

    Gold: per lo più hotel 4*, con qualche hotel 3*
    Tutte le camere sono fornite di aria condizionata.

    In entrambi i livelli di comfort le stanze sono dotate di servizi privati.

    In ogni località collaboriamo con più strutture ricettive; in ogni caso il livello di comfort scelto sarà sempre rispettato.
    In base alla disponibilità delle strutture nelle date richieste, in alcuni giorni i chilometri da percorrere in bici possono variare a seconda di dove si trova l’hotel. Tuttavia il chilometraggio complessivo del tour non cambia in quanto le distanze giornaliere vengono bilanciate tra le varie tappe.

     

    Al momento della prenotazione specificate il tipo di stanza richiesto:

    • una camera doppia ha un unico letto (matrimoniale)
    • una camera twin ha due letti singoli
    • una camera tripla di solito ha un letto matrimoniale e un letto aggiunto

     

     

  • Bici e accessori

    Le biciclette Girolibero sono disponibili nei modelli unisex/donna e uomo, con telaio di diverse misure:

    • bicicletta touring 27 rapporti Shimano Deore
    • bicicletta touring 7 rapporti Shimano Nexus con freno contropedale
    • bici elettrica 9 rapporti Shimano
    • tandem www.pedalpower.de


    Caratteristiche:

    • telaio in alluminio
    • parafanghi
    • portapacchi
    • sella comfort in gel www.selleroyal.com
    • copertoni anti foratura Schwalbe Marathon
    • manopole poggiapalmi
    • sistema Speed Lyfter

     

    Accessori
    Tutte le nostre bici adulto sono dotate di:

    • 1 contachilometri
    • 1 borsa laterale Ortlieb
    • 1 borsa manubrio a stanza
    • 1 kit di riparazione a stanza: una camera d’aria di ricambio, una pompa, 2 chiavi a brugola, 1 chiave per estrarre il copertone, pezze e mastice
    • 1 lucchetto a combinazione


    Al momento della prenotazione potete noleggiare anche i caschetti (misure 54-61 cm). I nostri caschetti sono conformi alla norma DIN EN 1078 (CE).

     

    Informazioni importanti:
    Vi consigliamo di portare con voi una borraccia.

    Per pedalare senza pensieri seguendo le istruzioni della nostra app (utilizzabile anche offline), vi suggeriamo di portare:

    • un supporto per il vostro cellulare da fissare sul manubrio;
    • un power bank

     

  • Materiale informativo

    Prima della partenza riceverete il materiale informativo in forma digitale, vi manderemo una email dove troverete:

    1. Link per scaricare dagli store l’App con le mappe, descrizione del percorso, i punti d’interesse e le tracce GPS (utilizzabile anche offline)


    2. Link per scaricare il materiale informativo del tour in formato PDF:

    • scheda del viaggio
    • documento finale con le informazioni fondamentali per la vacanza


    3. Tutti i documenti del vostro viaggio:

    • voucher vacanza come conferma dei servizi prenotati
    • assicurazione medico-bagaglio
    • lista e voucher degli hotel


    Il biglietto ACTV per il trasporto pubblico a Venezia (esclusa bici) viene consegnato in loco.

     

     

  • Al vostro fianco

    Assistenza
    Nel documento finale sarà indicato il numero di telefono da contattare in caso di emergenza durante la vacanza.

  • 22 Impressioni di viaggio
    • Willa

      Vacanza del 14-21 settembre 2019

      Pubblicazione 26 settembre 2019

      We were six in our group with an age range from 32 to 72. I can speak for all of us when I say that from meeting with Rafael the first evening in Mestre to the last kilometer in Poreç, we had a wonderful time.

      The scenery was often spectacular, the towns lovely, people friendly, and the route well thought out.
    • Jim

      Vacanza del 08-15 settembre 2019

      Pubblicazione 20 settembre 2019

      Very enjoyable — a great way to see the northern Adriatic coast.
    • Silvia Maria

      Vacanza del 31 agosto - 07 settembre 2019

      Pubblicazione 13 settembre 2019

      Percorso interessante, peccato la frequenza di tratti su strade molto trafficate specialmente nella parte croata
    • Emanuela

      Vacanza del 17-24 agosto 2019

      Pubblicazione 02 settembre 2019

      Percorso impegnativo ma magico! Coniuga pedalate lungo ciclabili che attraversano paesaggi lagunari, riserve naturali, vigneti e uliveti, con attrazioni culturali ed artistiche uniche al mondo.
      Percorso vario che passa dalla laguna, alle colline per raggiungere le bianche spiagge croate.
      Intenso ma appagante al 100%!!!
    • Luciano

      Vacanza del 17-24 agosto 2019

      Pubblicazione 01 settembre 2019

      Very, very good.
    • Marco

      Vacanza del 13-20 luglio 2019

      Pubblicazione 27 luglio 2019

      Percorso molto bello e giro ben organizzato. Solo un poco di incertezza a Venezia visto i molto turisti dovendo prendere dei mezzi pubblici.
      L'unica vera nota negativa da rilevare è che sono state toccate alcune zone trafficate. Per fortuna non molte.
      Queste situazioni erano indicate nelle varie informative, ma purtroppo vivendole creano un poco di malumore in particolare a Trieste.
    • Gunnar

      Vacanza del 29 giugno - 06 luglio 2019

      Pubblicazione 17 luglio 2019

      This was amazing tour.
    • Trevor

      Vacanza del 15-22 giugno 2019

      Pubblicazione 29 giugno 2019

      The cycling worked perfectly for us and we had a great time thanks to the excellent organisation and attention to detail. Thank you
    • Kelly

      Vacanza del 15-22 giugno 2019

      Pubblicazione 28 giugno 2019

      It was very nice, unforgetable.
    • Anna

      Vacanza del 26 maggio - 02 giugno 2019

      Pubblicazione 10 giugno 2019

      We were travelling as a family of 5 and enjoyed our trip very much. Were a bit unlucky with the weather on days 1 and 2 (very heavy rain and wind), but that is just how it is and it did not prevent us from enjoying the experience.
      Everything was according to what had been promised and described prior to our arrival.

      Personally, I prefer the smaller hotels to the big resort ones. The one in Porec was however good to end in, especially since there were not that many guests at the time. The Marigolf hotel in Caorle, while clean and friendly, was a bit off for me as was the surrounding area.
      All in all, we enjoyed the trip very much and would definitely use Girolibero again :)
    • Catherine

      Vacanza del 18-25 maggio 2019

      Pubblicazione 31 maggio 2019

      My friend and I thoroughly enjoyed the tour.
      The route and materials were well organized, the quality of accommodations and breakfasts was very good.
      We especially appreciated the hard work of the staff when our luggage went missing. They were persistent in solving the problem and communicated well throughout the process.
      Thank you so much for taking such good care of us.
    • Margherita

      Vacanza del 20-27 aprile 2019

      Pubblicazione 12 maggio 2019

      Abbiamo trovato questo viaggio molto interessante, abbiamo attraversato posti bellissimi e lo raccomando.
    • Fiona

      Vacanza del 2019

      Pubblicazione 03 maggio 2019

      We were a group of 4 and this was our first trip with Girolibero but I don’t think it will be our last.

      Everything went very well, we were very pleased with all aspects of the holiday; communication was good, always in English, the bikes were in first class condition, the accommodation was all to a high standard and the information was very clear and detailed.
    • Flavio

      Vacanza del 07-14 luglio 2018

      Pubblicazione 04 ottobre 2018

      con un po' di spirito di avventura si risolve tutto
    • Giorgio

      Vacanza del 18-25 agosto 2018

      Pubblicazione 27 settembre 2018

      da consigliare
    • Ermanno

      Vacanza del 07-14 luglio 2018

      Pubblicazione 26 settembre 2018

      è un viaggio da consigliare che merita essere fatto per la bellezza dei luoghi
    • cecilia

      Vacanza del 25 agosto - 01 settembre 2018

      Pubblicazione 25 settembre 2018

      Viaggio alla portata di tutti per i pochi dislivelli e le tappe non troppo lunghe con la possibilità di coniugare buona tavola, mare e cultura.
    • Michael, USA

      Vacanza del 2017

      Pubblicazione 04 agosto 2017

      Everyone had a great trip! They’re ready to do it again!

      We had no real problems on either trip! We had a great time.

      We owned the Lake Garda ferry. It was like a private excursion! Very few other people. It was very pleasurable!

      Sometimes we couldn’t locate a hotel but with GPS and phones we worked through those issues. A couple of hotels were a little warm because
      of the hot weather and their weak AC systems. But food and wine solves those problems quickly!

      We did have to split the group on the 2nd ferry crossing going from Venice. It would have been very difficult if we travelled on a busy day! The first ferry from Venice was very confusing for us as there was at least a .5 Km line of traffic stopped to pay tolls and waiting in line. We just pushed through on our bikes and walked up to the toll station to get our bike tickets. I would recommend that you tell your customers to do this as there was no guidance or information for bikers. Just push through, get your ticket, then wait by the ramp/boarding area. The second crossing utilizes a large and a small ferry. We needed to split into 2 groups to cross at this point. No problem. It just takes time.

      Porec was beautiful and the hotel was very nice, Great buffet for breakfast and supper! Actually, the hotels were all very good. We didn’t want to leave Hotel Rosa or Crystal Hotel. Beautiful and so relaxing! The staff at Hotel Al Pini were super helpful and patient with us.

      You (and company) did a fantastic job with reservations and taking care of the electric bike switch for three of us. Your attention to detail is commendable as we had no reservation problems. And that was a lot of rooms to get right!
      The bikes worked well and were in excellent shape. All of the restaurant reservations went smoothly and the food was fine and Ristorante Paccagnella was the stand-out favorite. They had some really special foods for us.

      The guide books worked well especially once we realized to read them carefully in advance! In English we put our adjectives before the noun but in Italian the adjective goes after the noun - and remains like that in the translation.
      That’s where we had some confusion if we read to quickly while biking. It's a little thing but it can cause a few problems! Nice job on the arrows. A few had become hidden but we worked through that problem with guide.

      So, we thank you for all the work you did and for ordering the beautiful weather ( a little hot some days!) That’s two years that we carried our raincoats and didn’t need them.

      I hope we can meet again. I’m working on 2018 trip now. Some people want to get to Norway, Sweden, Finland. Some want France, Spain. Who knows where we will end up!
    • Carla Agnese

      Vacanza del 24 giugno - 01 luglio 2017

      Pubblicazione 10 luglio 2017

      Primo viaggio tra i tanti gia fatti con girolibero che facciamo in Italia. Organizzazione come sempre ottima, la parte ciclistica è il vostro punto forte. Alberghi italiani secondo me di qualità inferiore a quelli di Francia o Austria, a parita di categoria.
      Punti di forza del tracciato il ponte sulla laguna di Venezia ed i due passaggi in ferry e motobattello, Lio Piccolo con la sua laguna, Aquileia e le due tappe in terra straniera, Slovenia e Croazia. A me è molto piaciuta Torviscosa, ma è un parere molto personale in quanto amo l'archeologia industriale. Bellissima Parenzo e anche il rientro con un battello velocissimo, credo un catamarano, in due ore e quarantacinque eravamo gia' a Venezia.
      Da migliorare: alcuni alberghi sono davvero troppo lontani dal paese, forse quando si chiede se A o B bisognerebbe avvisare che è possibile essere dislocati fuori paese, e avere piu' spiegazioni per ricongiungersi dal tratto che porta a Grado. Ci siamo persi ed abbiamo trovati altri stranieri in difficolta'.

      GiroliberoGirolibero risponde

      Grazie del riscontro Carla Agnese!!
    • Carmen

      Vacanza del 20-27 agosto 2016

      Pubblicazione 12 settembre 2016

      Vacanza bellissima, abbiamo visto città meravigliose che non conoscevamo prima ( soprattutto in Italia) e paesaggi sempre stupendi. E' stato divertente fare nuove amicizie on the road.
      Abbiamo adorato le tappe il Slovenia e Croazia per i saliscendi che, nonostante la fatica, ci hanno entusiasmato e messo alla prova il nostro allenamento. Il chilometraggio è adeguato ( abbiamo fatto tutte le deviazioni consigliate, oltre ai chilometri stabiliti al giorno, quindi abbiamo pedalato un pò di più). Gli itinerari suggeriti dalle deviazioni sono stati, tra l'altro, tra i più incantevoli (Lio Piccolo indimenticabile). In alcuni tratti abbiamo però pedalato in mezzo a tanto traffico. Gli hotel dove siamo stati sistemati erano quasi tutti belli, puliti e con personale gentile.
      Consigliato.
    • John, Ireland

      Vacanza del 2016

      Pubblicazione 29 luglio 2016

      "Hi Anna, I am writing to you to thank you and Girolibero for another wonderful cycling trip, this time from Venice to Porec. Everything worked out amazingly, we enjoyed the cycling very much, the hotels were great and the company along the way was also great fun."
    • Gary, Canada

      Vacanza del 2016

      Pubblicazione 15 luglio 2016

      Hi Katia:

      Just a quick note to say that my family and I had a wonderful time on our Venice -- Porec cycling trip. The weather was great (but a little too hot), the hotels and food were excellent, and I've become a big fan of spritz Aperol. We're already looking forward to our next Girolibero trip!.

      best
21
22